Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Cassinelle

Rimodernata ma con pochi alunni: la scuola di Cassinelle a rischio chiusura

Lo scorso settembre, al rientro sui banchi, gli alunni hanno trovato le aule rimodernate, grazie all'intervento e al contributo dell'amministrazione comunale locale

CASSINELLE - Ultimi giorni prima delle vacanze di Natale per gli insegnanti e i genitori dei bambini iscritti presso la scuola dell’infanzia e la primaria del Comune di Cassinelle che, in questo anno scolastico, hanno ricevuto un regalo con qualche mese di anticipo. A settembre, al rientro sui banchi, gli alunni hanno trovato le aule rimodernate, a partire dalle finestre che si affacciano su Piazza San Defendente, ricoperte da una pellicola che riflette parzialmente calore e luce verso l’esterno, onde evitare il surriscaldamento delle aule. Il Comune ha donato anche una lavagna Interattiva Multimediale nuova per una delle aule presenti ed inoltre è  in attesa del contributo per le verifiche ed adeguamento sismico previsto dallo Stato.

Infine, la Giunta ha deliberato la possibilità di poter usufruire di ben tre pomeriggi facoltativi. Questo gesto è un grande aiuto alle famiglie in quanto, nonostante il periodo didattico sia sviluppato a modulo con due pomeriggi alla settimana, di fatto i ragazzi potranno essere seguiti da insegnanti fino alle ore sedici dal lunedì al venerdì. "Il Comune è riuscito anche riuscito a tenere i costi contenuti, compreso il pranzo, proponendo nuovamente i prezzi dello scorso anno - hanno spiegato i responsabili della struttura nel corso della giornata di apertura -. È un enorme dispiacere da parte di tutta la comunità pensare che una struttura così ben organizzata possa essere destinata alla chiusura per mancanza di bambini: ci si chiede perché non riesca ad attirare l’utenza dei paesi vicini". I genitori auspicano una ripresa delle iscrizioni. Un ulteriore ringraziamento va al signor Paolo Garrone di Bandita di Cassinelle, proprietario della P.C. Service di Genova, che ha donato otto computer alla scuola permettendo l’allestimento di un laboratorio di informatica, ed inoltre, sempre a titolo gratuito, ha sistemato e aggiornato la rete internet della scuola.

5/12/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano
Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini