Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Ovada

Rebora Festival: il premio ''Margot Kaftal'' al soprano russo Alexandra Kirsanova

Serata di gala alla Loggia di San Sebastiano per la serata d'esordio del "Rebora Festival", la rassegna musicale che, domenica scorsa, ha ospitato i finalisti del primo concorso per giovani interpreti intitolato alla memoria di Margot Kaftal.

OVADA - Serata di gala, domenica scorsa, alla Loggia di San Sebastiano, per la prima serata del "Rebora Festival", la rassegna musicale organizzata dal Comune di Ovada - in collaborazione con l'omonima Scuola di Musica - che ha ospitato la finale del primo concorso per giovani interpreti intitolato alla memoria di Margot Kaftal, grande soprano del passato che ha trascorso gli ultimi anni della sua vita nella nostra città. Un contest che ha coinvolto giovani provenienti da tutta Europa, con il noto soprano Tiziana Fabbricini a tenere a battesimo i selezionati dalla giuria, composta dal presidente Gabriella Ravazzi, da Davide La Bollita, Peter Ghilardini, Alberto Paloscia, Eddy Lovaglio.  Ad aggiudicarsi il primo premio è stata il soprano russo Alexandra Kirsanova che ha interpretato “L’altra notte in fondo al mar” da “Mefistofele” e “Ecco l’orrido campo” da “Il ballo in maschera”.

A seguire Daniel Miroslav, basso e baritono proveniente dalla Germania che ha interpretato “Madamina, il catalogo è questo”, tratto dal “Don Giovanni”, e “Vous qui faites l’endormie” dal “Mephistopheles”. Sul gradino più basso del podio il soprano italiano Claudia Nicole Calabrese che ha intonato “Quant’è bello, quale incanto” da “Lucrezia Borgia” e “Flammen perdonami” da “Lodoletta”. Il Rebora Festival, organizzato in collaborazione da Comune di Ovada, Scuola di Musica e Associazione “La Rebora”, mette assieme cinque appuntamenti con l’intento di proporre diversi generi musicali. La prossima data in programma è il 20 ottobre, sempre alla Loggia di San Sebastiano dalle 21.00 con Gianpiero Alloisio che riproporrà il suo fortunato spettacolo “Il mio amico Giorgio Gaber”.

 

10/10/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi