Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Ovada

La Red Basket saluta la stagione a ritmo di "Happy"

Splendor colmo per la festa del vivavio biancorosso. Bottero: "Vogliamo trasmettere ai bambini la nostra passione per la pallacanestro". A tutti i partecipanti un attestato
OVADA - Settanta bambini, compresi tra le categorie aquilotti, scoiattoli e under, hanno preso parte alla festa di fine anno del settore giovanile della Red Basket, andata in scena al Teatro Splendor. Non un’occasione sportiva per salutarsi dopo un anno di lavoro insieme, ma una serata di musica e video, pensata per coniugare sport e divertimento, com’è nello spirito del progetto “Basket Time” sul quale è ripartito quest’anno il lavoro del vivaio. Tanto che la serata si è chiusa con le riprese, catturate durante l’anno, e parodia della celeberrima canzone “Happy”. “A Ovada – è intervenuto dal palco il presidente biancorosso Mirco Bottero – la pallacanestro c’è da 31 anni. Tra alti e bassi sono stati ottenuti risultati importanti per la dimensione della nostra città. Quello di stasera lo consideriamo un nuovo inizio. In società abbiamo tutti la fissa per la pallacanestro e vogliamo trasmetterla ai più giovani”.

“Abbiamo deciso – ha raccontato al pubblico coach Andreas Brignoli – di ricostruire la casa dalle fondamenta. Ringrazio i genitori che ci sono stati vicini e gli insegnanti delle scuole che ci hanno dato la possibilità di avvicinare i bambini al nostro sport”. Asilo, elementari e medie: queste le tappe del progetto “Basket time” che ha avuto il suo culmine qualche mese fa con il torneo tra le classi dell’Istituto Pertini svoltosi al Polisportivo Geirino. Ogni bambino nel corso della serata ha ricevuto un attestato con un pensiero scritto dal loro coach. Brignoli a sua volta è stato premiato dai genitori con la t-shirt stampata con tutti i nomi dei bambini.

“Era da qualche anno che non allenavo i più piccolini. E devo dire che rimane la cosa più bella per la passione che mettono in ogni cosa che fanno. Credo che abbiano tanta pallacanestro da esprimere e che potremo crescere assieme. Intanto, a settembre quando ci ritroveremo, potremo presentare una formazione per ogni categoria del minibasket. E questo è solo l’inizio”. 

16/06/2014

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa