Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Belforte

Auto rubata: la Polstrada l'acciuffa dopo notte di ricerche

L'uomo di nazionalità albanese era esausto dovo il tentativo di far perdere le sue tracce. Era anche ferito dopo un incidente
BELFORTE - Lo scorso venerdì sera, gli occupanti di una Audi A/2 (risultata poi rubata in Varazze) hanno cercato di sottrarsi al controllo della Polizia Stradale di Ovada dando inizio, proprio dal casello di Ovada, ad un inseguimento che si è concluso all’uscita di Belforte Monferrato sulla strada che conduce a Tagliolo Monferrato, dove l’autovettura si è schiantata contro la vegetazione: i due occupanti hanno proseguito la fuga a piedi nella boscaglia circostante la zona di Belforte.

Sono iniziate le ricerche che hanno impegnato pattuglie della Polizia Stradale dell’intera provincia, Volanti della Questura di Alessandria e Squadra Mobile: posti di blocco per l’intera notte hanno braccato i fuggitivi i quali hanno cercato a più riprese di introdursi in abitazioni della zona per nascondersi ed eventualmente impossessarsi di auto al fine di riprendere la fuga. Gli agenti hanno proseguito le ricerche per l’intera notte e la mattina seguent, uno dei fuggitivi, classe 1987, di nazionalità albanese, dimorante in Genova, è stato rintracciato in località “Rombo” alla periferia ovest di Belforte, ormai esausto per la notte all’addiaccio, oltre che ferito in conseguenza del violento urto patito durante l’incidente.

Dodaj Kristo è stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria per la ricettazione dell’auto rubata, resistenza e possesso di carta d’identità falsa. Le indagini svolte dagli investigatori della Polizia Stradale alessandrina hanno evidenziato collegamenti del soggetto con una “batteria” di ladri in appartamento che ultimamente ha colpito in modo reiterato la zona dell’Ovadese e non solo, anche in considerazione della provenienza della stessa Audi A2 che è risultata rubata in un’abitazione di Varazze qualche giorno prima. Il fermo è stato successivamente convalidato dal GIP del tribunale di Alessandria che ha disposto la custodia cautelare in carcere del soggetto. Sono tutt’ora in corso le indagini per risalire al complice  dileguatosi e per verificare se i fuggitivi siano responsabili di altri reati specifici.

9/11/2017

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Operazione Borderline
Operazione Borderline
Alecomics 2018: i vostri scatti!
Alecomics 2018: i vostri scatti!
Per un'Europa senza muri: presidio e corteo per una cultura dell'accoglienza e dell'integrazione
Per un'Europa senza muri: presidio e corteo per una cultura dell'accoglienza e dell'integrazione
Alessandria-Genoa 0-4. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Genoa 0-4. Le foto di Gianluca Ivaldi
Maltrattamenti e insulti in una scuola dell'infanzia: il video che incastra le due maestre
Maltrattamenti e insulti in una scuola dell'infanzia: il video che incastra le due maestre
Ponti Alessandrini: per non piangere domani su ciò che andava fatto ieri
Ponti Alessandrini: per non piangere domani su ciò che andava fatto ieri
Ponte Tiziano: la crepa sul terrapieno
Ponte Tiziano: la crepa sul terrapieno
Teatro Comunale e Caffè Marini, cresce il degrado
Teatro Comunale e Caffè Marini, cresce il degrado
L'ex mercato coperto di via San Lorenzo tenta la rinascita
L'ex mercato coperto di via San Lorenzo tenta la rinascita
Il crollo del viadotto Morandi a Genova
Il crollo del viadotto Morandi a Genova