Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Opinioni

Parigi e il futuro dell'Europa

Vi sono molti commenti, più o meno sensati e più o meno basati su fatti e non semplici reazioni emotive, di fronte alla strage di cui è stata vittima la Francia la notte di venerdì
OPINIONI - Vi sono molti commenti, più o meno sensati e più o meno basati su fatti e non semplici reazioni emotive, di fronte alla strage di cui è stata vittima la Francia la notte di venerdì. Poiché fiumi di inchiostro sono già stati versati, non intendo accodarmi ai giudizi già espressi. Piuttosto, mi preme provare ad immaginare cosa potrebbe essere dell’Europa in un tempo non lontano, se essa non troverà la forza per reagire, al di là dei messaggi di solidarietà, delle manifestazioni di vicinanza, delle marce, etc.

Partirei da questo assunto. I fanatici dell’ISIS non sono degli sprovveduti. Prova ne è il fatto che in diverse occasioni, l’ultima questa settimana, hanno tranquillamente beffato l’intelligence (?!) transalpina e non solo. A mio modesto avviso hanno scelto molto bene l’obiettivo che segue l’attentato alla sede di Charlie Hebdo dello scorso gennaio per un motivo molto semplice. La Francia è l’unica importante nazione europea dove la destra, non quella moderata o liberal/conservatrice, ma quella estrema e xenofoba potrebbe davvero scalare la vetta politica più alta: la presidenza della repubblica.

Infatti, dopo la disastrosa gestione di François Hollande, e le difficoltà nelle quali continuano a versare i neo/gollisti, la conquista dell’Eliseo da parte di Marine Le Pen nel maggio 2017 potrebbe realisticamente rappresentare tutt’altro che una chimera.

Ribaltando l’assunto del romanzo Soumission di Michel Houellebecq, secondo il quale la vittoria alle elezioni presidenziali va a favore di un partito islamico contro il Front National (ma il racconto è ambientato un lustro più tardi nel 2022, quindi non ancora impossibile come previsione), potremmo assistere ad uno sconquasso di immani proporzioni: l’erede di un partito neo/fascista sullo scranno più alto delle istituzioni francesi.

Con quali conseguenze sul futuro dell’Europa e sulla convivenza tra civiltà/religioni lascio ai miei tre lettori immaginare. E con quali effetto domino sul resto del continente, già patria dei vari Orban e Putin. La stessa libertà e la democrazia, perlomeno nella versione che conosciamo dalla fine della seconda guerra mondiale, potrebbero essere messe a dura prova.

Fantapolitica? Forse.

Ma l’ISIS, che ripeto non è affatto stupida, ha tutte le ragioni, dal suo aberrante punto di vista, di sperarlo, posto che non si tratta di un traguardo così impossibile e che nazioni altrettanto importanti come il Regno Unito, a causa della sua consolidata tradizione democratica, e la Germania ancora sotto l’effetto degli anti/corpi post seconda guerra mondiale, oltre che più solida economicamente e con meno problemi di immigrazione, appaiono assai più difficilmente aggredibili.

Dunque bisognerà pur fare qualcosa. Ma cosa? Di nuovo, a mio modesto avviso, smettere di odiare l’Occidente con il suo bagaglio di valori, laici e cristiani, trarlo fuori dal cupio dissolvi nichilistico nel quale appare precipitato, come ammoniva a suo tempo Papa Benedetto XVI.

Non ci può essere confronto con altre civiltà se non si parte con il rivendicare, e rivendicare con orgoglio, ciò che siamo, ciò in cui crediamo. Su questo punto la fermezza è necessaria. Non siamo per caso, da duemila e cinquecento anni, la civiltà più avanzata che la storia finora abbia prodotto.
16/11/2015
Marco Ciani - Redazione Appunti Alessandrini - redazione@alessandrianews.it

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa