Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Opinioni

“Non per cassa ma per equità”: le reazioni della politica

Si sono registrate in queste ultime settimane reazioni di malcelato fastidio da parte della politica, da destra e da sinistra senza distinzione alle proposte del piano del presidente dell’Inps Tito Boeri
OPINIONI - Si sono registrate in queste ultime settimane reazioni di malcelato fastidio da parte della politica,da destra e da sinistra senza distinzione alle proposte del piano Non per cassa ma per equità del presidente dell’Inps Tito Boeri. Mi oriento a stento nel leggere i pur semplici contenuti del mio trattamento pensionistico e sono intimorita da termini quali decile Isee o sigle SIAE55, ma mi sembra di capire che la proposta di Boeri pone l’esigenza di una riforma generale del sistema assistenziale nazionale e l’urgenza di cominciare da quelle misure di contrasto alla povertà eleggendo come criterio guida l’equità distributiva e ridistributiva.

Proposte giudicate irrituali dalla politica con motivazioni espresse da Renzi a Gasparri, passando da Fassina a Damiano che sostanzialmente sostengono che un tecnico, un esperto deve non proporre (ma allora che esperto è), ma solo eseguire ciò che la politica elabora e decide. Motivazioni in aperta contraddizione con affermazioni e posizioni manifestate ripetutamente negli ultimi anni inneggianti al contributo di risorse umane di qualità in grado di elevare il livello della discussione e della prestazione pubblica, salvo poi ignorare tale contributo com’è successo ai numerosi ed inascoltati incaricati della spending review. Senza contare che non sempre la politica ha brillato per lungimiranza ed efficacia di elaborazione e decisione proprio nel campo pensionistico.

Quando poi la politica è entrata nel merito delle proposte di Boeri, lo ha fatto con motivazioni generiche e demagogiche. Matteo Renzi su Repubblica del 6/11: “Non è una manovra che dia serenità e fiducia. Per carità, magari è pure giusta a livello teorico, ma la linea di questa legge è la fiducia, la fiducia, la fiducia 'o con bugie' non si mettono le mani sulle pensioni(vengono in mente le mani nelle tasche di berlusconiana memoria) di gente che prende 2000 euro al mese”.

In verità la proposta di Boeri prevede di trattenere un contributo percentuale a coloro che hanno redditi pensionistici superiori a 5000 euro lordi al mese e, non trattenute,ma blocco nominale dei trattamenti pensionistici tra i 3500 e i 5000 euro che non sono attualmente in linea con i contributi versati fino all’allineamento con il sistema contributivo applicato attualmente a tutti i lavoratori. Si tratta di misure più eque tese a migliorare le proprietà distributive della spesa assistenziale che, oggi, va a dismisura a vantaggio del 30% della popolazione che ha redditi più elevati.

Di qui verrebbero parte delle risorse per l’introduzione di un segmento di reddito minimo garantito che insieme alla flessibilità in uscita prevista nel piano di Boeri per il 2015, servirebbero ad abbattere la povertà per gli over 55enni, fascia di popolazione particolarmente colpita dalla crisi. Flessibilità che invece il governo posticipa, pare al 2016. Brutto verbo posticipare che mi sembrava Renzi avesse depennato dal vocabolario suo e del governo. Nel piano di Boeri sono previsti anche riduzioni ai vitalizi dei politici che arrivano anche al 50% per quelli oltre 80-85mila euro l’anno e interventi sul calcolo pensionistico fin troppo generoso per certe figure di sindacalisti e altre categorie professionali.

Da ciò si capisce come queste proposte abbiano provocato reazioni stizzite da parte della politica anche di quella parte, si rileva con rammarico, per la quale l’equità dovrebbe costituire un principio imprescindibile.
25/11/2015

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani