Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Opinioni

La valorizzazione delle sponde fluviali

Un contributo importante potrebbe essere dato dalla creazione di percorsi ciclabili che, sfruttando i ponti esistenti e futuri, rendano fruibili entrambe le sponde di Tanaro e Bormida attorno alla città
OPINIONI - Si è recentemente riacceso il dibattito sulla valorizzazione delle sponde fluviali urbane. Un contributo importante a questa ipotetica valorizzazione potrebbe essere dato dalla creazione di percorsi ciclabili che, sfruttando i ponti esistenti e futuri, rendano fruibili entrambe le sponde di Tanaro e Bormida attorno alla città.

Con i recenti lavori di arginatura in sponda sinistra e destra del Tanaro, ad esempio, si è resa possibile la realizzazione di un anello ciclabile sicuro che, se effettivamente realizzato, potrebbe dare un forte valore aggiunto alla città, rendendo possibile un percorso lungo il fiume lontano dal traffico, sicuro e potenzialmente di grande fascino in tutte le stagioni.

Nessuno ne ha parlato, e anche le associazioni che da anni si battono per la realizzazione di percorsi ciclabili lungo i fiumi non ne sono state informate. Eppure il percorso praticamente esiste già, e basterebbe solo un poco di buona volontà per risolvere i punti critici ancora esistenti, completarlo e renderlo così fruibile a tutti.

Alcune di queste criticità sono proprio incomprensibili, e denotano da parte delle autorità competenti una grave mancanza di sensibilità verso i temi dello sviluppo turistico e della riqualificazione ambientale del nostro territorio, e una totale incapacità di ascoltare le istanze dei cittadini e di relazionarsi con le loro associazioni.

Basti vedere a tal proposito la sbarra (v. galleria, foto 1) che impedisce l’accesso, oltre che ai veicoli a motore anche alle biciclette, ai nuovi argini degli Orti. Oppure la mancanza di raccordo (4-5-6) tra i nuovi argini e la pista ciclabile già esistente: anche qui basterebbe proprio poco per dare continuità al percorso.
Altre sarebbero le domande, le aspettative, le richieste: ma c’è qualcuno nella stanza dei bottoni disponibile ad ascoltarle?
25/05/2015

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano