Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Opinioni

Il vescovo e i candidati sindaco

“Non intendo spostare un solo voto”: con queste parole che hanno avuto un’ampia risonanza, il vescovo di Alessandria ha concluso domenica scorsa un incontro con i candidati sindaco alle prossime elezioni. Mons. Gallese ha anche ricordato il senso dell’impegno politico che già papa Paolo VI definiva “la forma più alta di carità”
 OPINIONI - “Non intendo spostare un solo voto”: con queste parole che hanno avuto un’ampia risonanza, il vescovo di Alessandria ha concluso domenica scorsa un incontro con i candidati sindaco alle prossime elezioni. Mons. Gallese ha anche ricordato il senso dell’impegno politico che già papa Paolo VI definiva “la forma più alta di carità”. Un amministratore pubblico, ha ricordato, deve essere capace di slancio e di speranza (capace di “volare”) ma anche capace di rimanere con “i piedi per terra”, per il bene dei cittadini.
Il ruolo dei credenti, ha poi concluso, è quello di “portare la speranza: la speranza del miglioramento, della crescita, del fatto che si possano realizzare cose belle con tenacia e insieme”.

Anche papa Francesco, con la sua parola schietta e ispirata, si è soffermato spesso sulla “vocazione” alla politica e sul richiamo al bene comune, troppo spesso contrapposto all’interesse personale e all’affermazione di sé.

Ricordiamo la celebrazione con i parlamentari italiani di due anni fa, in cui il papa ha accennato alla corruzione e all’umiliazione della dignità umana che ne consegue, invitando tutti i cristiani a pregare «perché il Signore cambi il cuore di questi devoti della dea tangente» perché si accorgano che la dignità di ogni uomo «viene dal lavoro degno, dal lavoro onesto, dal lavoro di ogni giorno e non da queste strade più facili che alla fine tolgono tutto!».

Francesco sottolinea che è la vita stessa dell’uomo ad essere sconvolta e umiliata dal degrado politico, secondo l’immagine della “doppia vita” di «uomini di buone maniere, ma di cattive abitudini, quelli che Gesù chiama ‘sepolcri imbiancati’».

Anche i credenti sono chiamati a fare la propria parte per una società migliore: «Il discepolo di Gesù, ha detto il papa, non va in chiesa solo per osservare un precetto, per sentirsi a posto con un Dio che poi non deve “disturbarlo” troppo. Questo è l’atteggiamento di tanti cattolici, tanti. Il discepolo di Gesù va in chiesa per incontrare il Signore e trovare la forza di pensare e agire secondo il Vangelo. Per cui non possiamo illuderci di entrare nella casa del Signore e “ricoprire”, con preghiere e pratiche di devozione, comportamenti contrari alle esigenze della giustizia, dell’onestà o della carità verso il prossimo».

Non è possibile, dice in termini chiari il pontefice, sostituire con “omaggi religiosi” quello che è dovuto al prossimo, sopraffacendo i diritti altrui e la loro dignità. La fede deve invece guidare sulla strada della conversione da sé e dell’impegno per gli altri, per eliminare da questo mondo le ingiustizie e le miserie.

Francesco chiede a tutti un impegno “in uscita”, specialmente verso quelle che lui chiama le “periferie esistenziali”, che sono oggi la vera priorità dell’impegno politico: «poiché la famiglia e il lavoro, l’educazione e la scuola, il creato, la città, i poveri e gli emarginati, l’universo digitale e la rete, sono diventati le nuove frontiere: non da difendere creando muri, ma da far diventare ‘soglie’, luoghi di incontro e di dialogo».

È necessario guardare con fiducia alla nostra realtà, anche a quella cittadina che a volte appare un po’ depressa, con spirito di condivisione delle difficoltà, riconoscendo insieme le vie positive che è sempre possibile percorrere.
28/05/2017
Stefano Tessaglia - redazione@alessandrianews.it

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa