Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Opinione

I limiti di uno sciopero

Scioperare è un diritto costituzionale, ma non deve ledere altri diritti, altrettanto protetti dalla Costituzione, di cittadini terzi che nulla o poco hanno a che fare con le responsabilità che portano allo sciopero
Scioperare è un diritto costituzionale; l’articolo 40 lo va a definire come una di quelle possibilità fondamentali che all’individuo sono riconosciute per far sentire la propria voce, per esercitare il proprio diritto di opinione, per resistere in forma di disobbedienza civile di fronte ad un sopruso perpetrato da un padrone. Nel corso degli anni questo diritto conquistato dalle lotte sindacali Ottocentesche e Novecentesche è stato normato, definendo i suoi limiti, in particolare nel caso dei servizi primari, secondo un generale principio di non lesione dei diritti fondamentale di cittadini terzi. In particolare, citando la Legge 146/1990, non dovrebbero essere lesi i “diritti della persona, costituzionalmente tutelati, alla vita, alla salute, alla libertà ed alla sicurezza, alla libertà di circolazione, all'assistenza e previdenza sociale, all'istruzione ed alla libertà di comunicazione”.

Penso a questo e ripenso ai cassonetti dell’organico lasciati pieni anche questo lunedì nel paese in cui vivo, Lu. Un piccolo disagio per una popolazione di un comune monferrino di poche centinaia di anime, abituato in qualche modo ad arrangiarsi davanti alle emergenze. Seppure in questi giorni la fiducia verso questo saper fare dei miei compaesani non è mai vacillato – una fiducia ripagata dalla prova empirica anche di quest’oggi –, questo incidente ha posto me e come me gli altri luesi ad una domanda fondamentale: e noi che cosa centriamo?

Mentre la domanda era espressa con rabbia da molti dei miei vicini, la vivevo con imbarazzo pensando ai lavoratori del consorzio posti davanti all’insicurezza di questi giorni. La comprensione umana però non è una risposta ad una violazione minima dei diritti di una comunità che è solo testimone preoccupato dello scandalo alessandrino. Se l’interruzione del servizio non è giustificabile per un paese come Lu, non penso che lo sia neppure per i cittadini di Alessandria, colpevoli unicamente di aver creduto in una gestione oculata del bene pubblico dalla precedente giunta e di non essersi troppo interessati del quotidiano della vita politica cittadina. Scrivo queste righe perché vorrei far comprendere il limite di fondo nel cercare di far sentire la propria voce incrociando le braccia e lasciando gli alessandrini e gli abitanti dei paesi del consorzio in una situazione spiacevole. Sono convinto che altre forme di sensibilizzazione della vasta cittadinanza, altri modi di chiedere aiuto e conforto, siano possibili, praticabili e sicuramente più praticabili laddove la scelta dello sciopero della raccolta dei rifiuti sta solo riuscendo a mettere in cattiva luce, a demonizzare, quelle donne e quegli uomini in difficoltà e che fino al giorno prima si guardava con stima e simpatia.

Spero in un cambiamento di rotta nella forma delle proteste, sicuro che le attuali strategie rischino di far più male che bene non solo ad Alessandria, ma agli stessi lavoratori.
1/11/2012
Michele Fonte Francesco - redazione@alessandrianews.it

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa