Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Opinioni

Historia Mirabilis

Solo tre giorni e tuttavia bastano per capire. L’anno nuovo non è diverso dal precedente, i giorni scorrono uguali ignari della data, invenzione degli uomini sconosciuta alla natura e alla Storia. I fatti accadono perché le condizioni sono rimaste le stesse. Forse peggiorano perché non sono stati rimossi i motivi che li hanno creati...
OPINIONI - Solo tre giorni e tuttavia bastano per capire.
L’anno nuovo non è diverso dal precedente, i giorni scorrono uguali ignari della data, invenzione degli uomini sconosciuta alla natura e alla Storia.
I fatti accadono perché le condizioni sono rimaste le stesse. Forse peggiorano perché non sono stati rimossi i motivi che li hanno creati.
Difficilmente migliorano. Tuttavia, contro ogni ragione, gli uomini sperano che l’anno nuovo sia più giusto.
Alcuni pregano perché sia diverso, altri scuotono la testa sapendo che non lo sarà, pochissimi si danno da fare perché lo sia.
Tra gli uomini ve ne sono di buoni, che lo vorrebbero migliore, e di cattivi che fanno di tutto per peggiorarlo.
Tra i buoni ve ne sono alcuni che pensano che per ingentilirlo tutto debba essere guastato perché solo vedendo il fondo si inizierà a risalire.
Quelli veramente buoni non sono molti e se ne compiacciono.
Solo pochi fra loro fanno qualche cosa.
Alcuni raccontano dei cattivi e dei buoni, con ciò mettendosi al di sopra di tutti.
Più in alto vi sono quelli che parlano con gli Dei traendone conforto.
Tra di loro, alcuni vogliono che anche altri siano confortati.
E così propalano la Notizia che esiste un modo per uscire dal dolore.
Per essere più efficaci si mettono insieme.
Ma presto ciascuno pensa di aver ragione e poco per volta si dividono.
Fra loro ve ne sono di buoni, ma qualcuno pensa che se andrà peggio gli altri capiranno.
I cattivi compiono nefandezze, i buoni, per fermarli, fanno lo stesso.
Ambedue si compiacciono delle loro Ragioni.
Solo tre giorni e tuttavia bastano per capire.
5/01/2017
Giulio Massobrio - redazione@alessandrianews.it

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Sentiero 413: sul Monte Pracaban partendo dalle Capanne di Marcarolo
Sentiero 413: sul Monte Pracaban partendo dalle Capanne di Marcarolo
Sentiero 403: sul Monte Tobbio partendo da Voltaggio
Sentiero 403: sul Monte Tobbio partendo da Voltaggio
Sentiero 273: da Grondona a Persi attraversando la valle Spinti
Sentiero 273: da Grondona a Persi attraversando la valle Spinti
Sentiero 260: da Pertuso a Roccaforte attraversando la val Borbera
Sentiero 260: da Pertuso a Roccaforte attraversando la val Borbera
Salernitana-Alessandria, il dopo partita
Salernitana-Alessandria, il dopo partita
Sentiero 245: sul Monte Antola partendo dalla val Borbera
Sentiero 245: sul Monte Antola partendo dalla val Borbera
Sicurezza, immigrazione e disabilità: intervista all'assessore Alessandro Rolando
Sicurezza, immigrazione e disabilità: intervista all'assessore Alessandro Rolando
Piazze affollate per gli eventi dell'estate alessandrina
Piazze affollate per gli eventi dell'estate alessandrina
Monica Massone, il teatro e lo spettacolo Solo una vita
Monica Massone, il teatro e lo spettacolo Solo una vita
Riccardo Bellini e Benedetta Pallavidino, vincitori del premio Ferrero 2015, parlano della nuova edizione
Riccardo Bellini e Benedetta Pallavidino, vincitori del premio Ferrero 2015, parlano della nuova edizione