Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Opinioni

Guerra, Paura e Terrore al Ponte Meier

Analisi semi-seria delle nuova scultura di Antonio Saporito posta vicino al ponte Meier ad Alessandria
OPINIONI - Recentemente è stata installata presso il Ponte Meier una scultura che rappresenta il pianeta Marte e 4 satelliti. Tuttavia quest’opera solo “artisticamente” rappresenta Marte. Il “Pianeta Marte” non è proprio fedele a quello reale. L’occasione tuttavia ci permette di fare alcune considerazioni su Marte e un po’ di ironia sull’arte alessandrina. La prima cosa che balza subito all’occhio è il colore azzurro che ricorda più Venere, o Nettuno (pianeta poco studiato fra l’altro) che non Marte, noto a tutti come il pianeta Rosso. Perché non fare la statua arancio-rosso o chiamarla “Pianeta Nettuno” (foto a lato)? (Pubblicità: solo ad Alessandria il “Pianeta Nettuno”, una statua come la nostra non ce l’ha nessuno!). 

La seconda incogruenza sono i “4 satelliti”: Marte in realtà ne ha solo due di satelliti e si tratta di asteroidi (Deimos e Phobos) che sono stati probabilmente catturati dal pianeta dalla fascia degli Asteroidi ubicata tra Marte e Giove. Marte è anche il pianeta del sistema solare più studiato con varie missioni ancora attive della NASA dell’ESA e anche dell’agenzia spaziale indiana. Nei prossimi decenni, probabilmente, Marte sarà anche oggetto di visita di essere umani e in un futuro un po’ più lontano anche le prime colonie abitate potranno prendere forma. Ricordiamo tra l’altro che Valentina Sumini, alessandrina, al MIT (Massachusetts Institute of Technology) si occupa di “architettura spaziale” ed una riproduzione della “Redwood forest” (una struttura pensata per abitare su Marte) sul Meier sarebbe stata piuttosto adatta.

Perchè Paura e Terrore? Come si sa, per la maggiorparte del sistema solare sono stati mantenuti e scelti i nomi della mitologia classica greca e romana per i vari pianeti e satelliti. Marte (Ares in greco) come si sa è il dio della guerra, mentre i suoi due satelliti sono stati chiamati come i suoi figli Deimos (che rappresenta il terrore) e Phobos (o Fobos, nella foto) che rappresenta la paura durante la guerra. Una rappresentazione artistica del Pianeta Rosso quindi, non sarebbe stato così così strano chiamarla “Guerra, Paura e Terrore”. In questo caso sarebbe potuto unire l’arte alla satira mettendo come basamento un “Mimimmi” del film “Fascisti su Marte”, un piccolo riferimento anche alle politiche al periodo che stiamo vivendo. 

Per una statua più Nerd invece perché non installare una rappresentazione della placca della Sonda Pioneer 10? lanciata nel 1972 (ormai prossima ad uscire dal sistema solare)?





Per gli amanti della fantascienza anche una rappresentazione della Morte Nera di Star Wars sarebbe stata un’ottima scelta. Facciamo un ultimo esercizio di immaginazione: non sarebbe stato bello se nel disco d’oro delle sonde Voyager, lanciate nel 1977, si fossero inserite le immagini delle sculture poste nelle rotonde di Alessandria come biglietto da visita del pianeta Terra e della nostra specie per eventuali civiltà extraterrestri che fra centinaia di migliaia o milioni di anni intercettassero la sonda?


PS: A proposito di Marte, due giorni fa (il 26 Novembre scorso) dovrebbe essere ammartata (questo articolo è stato scritto prima di sapere l’esito della missione) la sonda Insight della NASA che studierà la struttura interna di Marte. Mentre fra due anni sarà la volta della sonda Europea Exomars https://it.wikipedia.org/wiki/ExoMars_Rover.
25/11/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano
Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini