Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
La pecora nera

Elettori di merda!

Grillo che mangia il maalox, Renzi che cammina con stampato un sorriso a 72 denti, Berlusconi che è scoparso da tutto, dopo un’iper-esposizione pre-elettorale. Insomma esattamente il contrario di quello che ci si aspettava…
LA PECORA NERA - Grillo che mangia il maalox, Renzi che cammina con stampato un sorriso a 72 denti, Berlusconi che è scoparso da tutto, dopo un’iper-esposizione pre-elettorale.
Insomma esattamente il contrario di quello che ci si aspettava…
Secondo le attese, infatti, doveva esser Matteo a mangiare antiacidi e addirittura a dimettersi, Beppe doveva saltare come l’omonimo animale e Silvietto doveva farsi grasse risate di esser arrivato secondo.
La reazione di molti “grillini” è stata verbalmente arrabbiata: noi elettori siamo tutti pecoroni, pronti a dare il culo per 80euro (parole loro e delle simpatiche vignette messe su facebook), è giusto che ci tassino, che i politici rubino e via dicendo.
Per chi, come me, segue da tempo la scena politica, sembra di assistere alle vecchie sfuriate dei comunisti verso chi votava Berlusconi, una sorta di surreale travaso dal pd ai cinquestelle nel puntare il dito contro chi non ha scelto la verità limpida del proprio partito/movimento.
Sicuramente il risultato è stato sorprendente, ma penso che molti abbiano scelto di votare Renzi come contro protesta al berciare di Grillo in una votazione che in fondo avrebbe cambiato poco in Italia, dato che Matteo non aveva alcuna intenzione di dimettersi (come del resto non ha fatto Grillo dopo la sconfitta)
Beppe ha capito e già i toni sono cambiati, basta vedere il videomessaggio uscito in questi giorni che usa toni scherzosi e pacati, anche se velatamente accusa questa generazione di pensionati che non pensa ai propri nipoti! 
Dice anche che non hanno perso, ma di esser oltre alla sconfitta, il che mi rimanda a quel “non abbiamo perso, ma abbiamo non vinto” di bersaniana memoria e sul finire combina una mezza scivolata, parlando di Maalox e scatenando la rete sul dubbio se Beppe abbia fatto pubblicità occulta, perché sul blog dove veniva riportato il testo del videomessaggio, alla parola Maalox viene riportato il link alla casa farmaceutica che lo produce, di cui Grillo pare avere il 3%
Del resto volendo esser maligni bastava dire antiacido, ma da informatico posso anche pensare che le pagine del blog di Grillo, essendo visitate da migliaia di utenti, siano automatizzare per trovare parole “utili” in rete ed avendo scritto il nome di questo famoso antiacido, il link è comparso accidentalmente.
Sicuramente i suoi lo difenderanno, dicendo che non ha bisogno di questi mezzucci, ma mi domando se fosse successo a qualche “zombie” o addirittura all’ebetino…
Una bella scivolata per chi di rete colpisce, ma errare è umano.
Su tutto questo diverte anche la reazione dei papi-boys, in primis il fido Toti, che ammettendo la sconfitta, da la colpa all’assenza di Berlusconi nelle liste elettorali…
Caro Toti, non so se ha guardato la televisione nell’ultimo mese, ma da spettatore ero oramai terrorizzato di trovarmi Silvio anche da Jerry Scotti o da Chef Rubio, che mentre girava il pidicozzaro o mentre cucinava una specialità meneghina, tentava di convincermi a dargli il voto.
Solo Salvini alla fine si è accorto che bel oltre il 40% degli aventi diritto non è andato a votare, segno che la politica deve ancora farne di strada per riportare la gente al voto!
Sicuramente l’onda Renzi ha fatto bene a Chiamparino, che conquista la Regione Piemonte e in molti Comuni, dove il candidato pd è in netto vantaggio, come ad esempio a Novi.
Ma proprio a Novi abbiamo assistito ad un fatto inquietante per la democrazia: schede elettorali portate fuori dai seggi prima del voto e date agli elettori!
 
Quante schede come quella sono forse uscite dai seggi, per finire magari nuovamente nelle urne quale possibile voto di scambio?
Facile pensare a come funziona: tu porti la mia scheda non timbrata e se mi riporti quella timbrata ti do qualche cosa in cambio.

Come possiamo credere che se esce così facilmente una scheda elettorale da un seggio, non si possano anche “taroccare” i voti nelle urne?

Come non immaginare scrutatori compiacenti che magari hanno contribuito a quelle 431 schede nulle, favorendo questo o quel candidato?
Credo che tutti i candidati, avendo firmato l’appello di Libera, dovrebbero chiedere l’annullamento di queste elezioni, in primis Muliere, che per 385 voti non è passato al primo turno, ma anche Gallo, alfiere di un movimento che professa la legalità.

Davvero possiamo passare sopra ad un atto così grave?
Credo di no, ma sono sicuro che nessuno chiederà alla magistratura di indagare o metterà in discussione queste elezioni, perché alla fine conta solo arrivare a scaldare la cadrega!
 
30/05/2014
Ermanno Cecconetto - ermanno.cecconetto@gmail.com

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


StrAlessandria 2019
StrAlessandria 2019
'Canapa in Festival' a Borgo Rovereto, le immagini della prima edizione
'Canapa in Festival' a Borgo Rovereto, le immagini della prima edizione
Alessandria-Albissola 3-0, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Albissola 3-0, le foto di Gianluca Ivaldi
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale