Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Opinioni

Benvenuti Rifugiati

Refugees Welcome Italia intende elaborare e diffondere un modello di accoglienza familiare di richiedenti asilo e rifugiati coinvolgendo tutta la popolazione residente, favorendo l’incontro tra culture e persone. E anche Alessandria sperimenterà l'accoglienza in famiglia
OPINIONI - È nata in Italia "Refugees Welcome Italia", un'associazione non lucrativa di utilità sociale, apartitica, apolitica, senza scopo di lucro e che persegue in modo esclusivo finalità di solidarietà sociale. Si è costituita l’11 dicembre 2015 a Milano per operare sull’intero territorio nazionale.  Fa parte del network internazionale Refugees Welcome, nato a Berlino nel novembre 2014 per favorire la diffusione dell’accoglienza in famiglia di richiedenti asilo e rifugiati. L’iniziativa nata in Germania si sta sviluppando in tutta Europa (sono già attivi Austria, Grecia, Olanda, Polonia, Portogallo, Spagna, Svezia) e il team tedesco ha ricevuto richieste di adottare la stessa modalità da 57 paesi del mondo.

Refugees Welcome Italia è nata come associazione di fatto da luglio 2015, grazie al lavoro volontario e autofinanziato di un gruppo eterogeneo di persone altamente qualificate, con competenze multidisciplinari maturate in materia di innovazione sociale, di migrazione e politiche di inclusione, di volontariato con associazioni di settore, di valutazione delle politiche pubbliche, di comunicazione e di costruzione di partenariati pubblico – privati per la risposta ai fabbisogni sociali emergenti.

Refugees Welcome Italia vuole promuovere un cambiamento culturale riguardo le migrazioni e le trasformazioni demografiche, sociali e culturali in atto in Europa e in Italia, contribuendo a favorire la diffusione di esperienze che aiutino le persone accolte a superare la dimensione psicologica di passività tipica dei centri collettivi e impersonali esistenti e che coinvolgano la popolazione residente (italiana, straniera, di origine straniera) invitandola ad assumere un ruolo attivo di facilitazione nei processi di accoglienza e di inclusione sociale dei richiedenti asilo e rifugiati.

Refugees Welcome Italia intende elaborare e diffondere un modello di accoglienza familiare di richiedenti asilo e rifugiati coinvolgendo tutta la popolazione residente, favorendo l’incontro tra culture e persone, la creazione di reti sociali che possano favorire i processi di inclusione, facendo tesoro delle buone pratiche già realizzate in Italia e in Europa e contribuendo alla diffusione su ampia scala di questa modalità di accoglienza, arrivando a inserirla nelle politiche di accoglienza adottate a livello nazionale e locale.

Questi obiettivi verranno perseguiti attraverso l’avvio di una piattaforma web, creata sulla base di quella lanciata dal team tedesco e replicata da altri paesi europei, nonché attraverso una ampia di campagna di sensibilizzazione e comunicazione multimediale, on line e con iniziative di animazione territoriale, che miri a un coinvolgimento attivo delle comunità e dei territori.

La piattaforma vuole coinvolgere: famiglie e persone disponibili ad accogliere; rifugiati e richiedenti asilo; associazioni che hanno in carico richiedenti asilo e rifugiati; tutor e mentori che facciano da facilitatori sui territori (anche tra i rifugiati che saranno disponibili a prendere parte attiva alla formazione dei volontari e in prima persona come facilitatori).

La chiamata è rivolta a chiunque sia disponibile a ospitare in casa un richiedente asilo o un rifugiato, chiarendo che ospitare tali persone porta vantaggi per entrambe le parti. I richiedenti asilo hanno l'opportunità di ricevere una sistemazione adeguata, in una forma privata e conviviale, nella quale si può ritrovare un senso di calore domestico e al tempo stesso conoscere le specificità culturali del Paese in cui si richiede asilo, accelerando la tessitura di relazioni sociali. È più facile così imparare la lingua, conoscere amici e attivare processi di inclusione sociale. Dall'altro lato, chi offre la propria ospitalità sperimenta la conoscenza diretta di una cultura differente dalla propria: dall'idioma, alle tradizioni culinarie, dalla religione alla storia dei popoli.

L’accoglienza in famiglia che Refugees Welcome Italia si impegna a promuovere è una esperienza di convivenza, di conoscenza reciproca, di scambio, di responsabilità, di rinascita: è un percorso che vede tutti i protagonisti (ospite e ospitante) farsi attori in prima persona di una profonda trasformazione culturale e sociale. Tutti i protagonisti dell’idea di accoglienza di Refugees Welcome Italia contribuiscono attivamente al successo dell’esperienza e a costruire una società sicura, coinvolgente, inclusiva e migliore per tutti.

Anche Alessandria sperimenterà l'accoglienza in famiglia ed io sarò direttamente coinvolto grazie alla collaborazione della cooperativa sociale Coompany& e la Comunità San Benedetto al Porto con Refugees Welcome Italia. Sará presto attivato un tavolo di lavoro a livello locale per coinvolgere gli alessandrini.

Per tutte le informazioni: www.refugees-welcome.it
18/01/2016

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa