Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

Nuovo asfalto per quindici strade cittadine, investimento da mezzo milione

Nessun problema sulle infrastrutture a Novi Ligure emerge dopo l'analisi chiesta dal ministero delle Infrastrutture. Partirà invece una nuova serie di asfaltature in diverse strade
NOVI LIGURE – A seguito del crollo del ponte Morandi, il mnistero delle Infrastrutture ha inviato a tutti i Comuni una circolare con la quale si chiede di verificare e monitorare lo stato di conservazione delle opere infrastrutturali, in particolare dei ponti. Novi ha trasmesso agli uffici di competenza un elenco dei ponti «anche se – sottolinea l’assessore ai Lavori pubblici Felicia Broda – nella nostra città non ci sono situazioni particolari e di grosso impatto sulla viabilità».

L’elenco in questione prende in esame il ponte sul rio Gazzo sia quello in strada Castelgazzo sia quello in strada comunale per Serravalle, il ponte sul rio Cervino in strada vicinale Bovona, quello in strada Pellegra, il ponte sul rio Torto in strada Monterotondo e quello sul rio Raio, la passerella pedonale del parco Aurora e il ponte in strada Rocca Sparviera. «In alcuni casi abbiamo già eseguito dei lavori in passato, in altri si provvede – continua Broda – a un costante monitoraggio».

L’impegno, però, dell’amministrazione comunale guarda, più in particolare, alla situazione dei manti stradali, sono già stati appaltati i lavori a tre ditte per procedere, a partire dai prossimi giorni, alla asfaltatura parziale o totale di diverse arterie cittadine. «La situazione è complessa – continua Broda – nonostante si sia già intervenuti con vari interventi attraverso il progetto "zero buche" Ora si tratta di portare avanti opere più complesse che riguardano le strade fuori dal concentrico». Ecco l’elenco delle strade interessate alle asfaltature: strada Monterondo, via Amendola, corso Marenco, viale Rimembranza, strada del Castellone, controviale Unione europea, strada San Bovo, via Manzoni, imbocchi sotto passo di via Verdi, via Turati, viale Caduti di Nassiriya, via Terracini, corso Piave, via Silvio Pellico e via Pietro Isola.

«Complessivamente – dice Broda – sono stati stanziati 500 mila euro per la manutenzione viabilistica, cifra reperita dall’avanzo di amministrazione. Intanto sono stati effettuati dei sopralluoghi per interventi col porfido in via Capurro, via Paolo da Novi, via Giacometti e via Gramsci». Prossimamente arriverà nelle casse comunali anche un milione di euro per opere viabilistiche di compensazione del Terzo Valico. «Tale cifra sarà destinata per la viabilità di Merella, Barbellotta e basso Pieve».
16/09/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Festival Adelio Ferrero 2018, intervista a Roberto Lasagna e Barbara Rossi
Festival Adelio Ferrero 2018, intervista a Roberto Lasagna e Barbara Rossi
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa
Operazione Borderline
Operazione Borderline