Pozzolo Formigaro

Pendolari, continuano i problemi

A protestare sono gli abitanti di Pozzolo, Bosco e Frugarolo. In questi centri i tagli sui trasporti e i nuovi orari si stanno facendo sentire sempre di pił, e maggiormente rispetto alle cittą pił grandi
POZZOLO FORMIGARO - Ancora problemi per i pendolari della zona. Questa volta a iniziare male l’anno e a protestare sono gli abitanti di Pozzolo, Bosco e Frugarolo. A Pozzolo il problema non è certo nuovo, anche se ora i tagli sui trasporti e i nuovi orari si stanno facendo sentire sempre di più, e maggiormente rispetto ai centri più grandi. Sono ormai pochissimi i treni che dalla stazione del paese conducono in Lombardia.

Ridotti – quasi eliminati – anche i bus sostitutivi, che spesso venivano utilizzati la sera, da Voghera e Tortona, per ritornare a casa. All’andata i bus di metà mattina (tra le 11 e le 13 non consentono più di intercettare i treni-coincidenza). Attualmente sono soltanto due i treni che da Pozzolo, la mattina, arrivano sino a Milano centrale: quello delle 6.27 e quello delle 8.03. Tortona e Voghera sono, invece, raggiungibili anche con il treno delle 6.45. Più critico il ritorno: solo due i treni diretti tra Milano e Pozzolo: quello delle 18.10 e quello delle 19.30.

Il nuovo orario delle ferrovie sta, però, facendo discutere soprattutto coloro che usufruiscono della stazione di Frugarolo-Bosco, che si sono visti cancellare dal 15 dicembre le fermate di treni regionali, con difficoltà per chi deve recarsi a Torino o Novi e che deve utilizzare la stazione di Alessandria. Il Comune da oltre un mese ha chiesto il ripristino almeno delle fermate dei treni più utilizzati ma, come ha evidenziato il sindaco Pietro Gazzaniga, da Torino non è arrivata nessuna risposta. All’incontro di Frugarolo hanno partecipato anche il consigliere regionale di opposizione Rocchino Muliere (Pd) e il parlamentare Daniele Borioli (Pd): entrambi hanno sottolineato le responsabilità della Regione nelle decisioni relative al nuovo orario di Trenitalia.

Per la Regione Piemonte alla serata era presente il vicepresidente Ugo Cavallera (Pdl), il quale ha promesso di informare a breve i Comuni interessati e il costituendo comitato dei pendolari di Frugarolo, dopo gli incontro tra gli assessori ai Trasporti di Piemonte e Liguria previsto in quei giorni. I cittadini hanno infine sottolineato l’inaccettabile situazione che si verifica la domenica: da Bosco e Frugarolo per arrivare a Alessandria non ci sono né treni né bus.

 
9/01/2014
Lisa Lanzone - l.lanzone@ilnovese.info