Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Gavi

A Spazio Arte c'è "L'allegro convento" di Grazia Genta

L'artista savonese espone a Gavi: in mostra una serie altorilievi in ceramica dipinta con colori brillanti e vivaci, che rappresentano con ironia suore occupate nelle più svariate attività. E così ecco le monache in spiaggia a prendere la tintarella o in cantina a gustare il vino novello
GAVI – Al rigore severo dei conventi, alle regole ferree, a quell’immaginario di proibizioni e divieti che si è soliti associare all’esistenza delle suore in monastero e ai nostri ricordi d’infanzia, d’oratorio e catechismo, Grazia Genta contrappone l’universo naif di monache non solo operose, occupate nelle più diverse attività, ma anche giocose, allegre, ironiche e stravaganti.

La fantasia e il sorriso attraversano dunque la personale di questa artista savonese, intitolata non a caso “L’allegro convento”, una serie di altorilievi in ceramica dipinta con colori brillanti e vivaci. Come streep di vecchi comics da giornalino, ciascuno racconta una piccola storia delle consorelle, tra quotidianità e situazioni paradossali: sul trattore per arare il campo, in spiaggia con occhialoni e cappello per la tintarella, a spillare e gustare il vino novello.

Con un’iconografia che ricorda le stravaganti morbidezze di Botero e le novelle di Guareschi, insieme alle formelle, l’artista espone anche alcune statuette in terracotta delle suorine, realizzate con cura nei particolari di un volto paffuto e sempre un po’ trasognato, negli inserti in legno o stoffa che arricchiscono la figura: le cassettine di frutta e verdura, la botticella del vinello, il paiolo della polenta.
Grazia Genta, si è dedica allo studio della ceramica con l’artista ligure Laura Romano. Ha partecipato a numerose mostre e manifestazioni nazionali tra cui l’Arte Fiera Genova e ha preso parte alla recente rassegna “Rigorosamente 20x20 in tour” a Spazio Arte. Oggi le sue opere sono pubblicate su cataloghi e annuari di arte moderna.

La mostra sarà visitabile fino al 28 ottobre, in Corte Zerbo di Gavi. Orario: da giovedì a domenica, dalle 16.00 alle 19.00. Ingresso libero.

Nella foto: la direttrice della galleria Alessandra Guenna (a sinistra) con l'artista Grazia Genta.
11/10/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano