Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Oviglio

Simone Gragnani in concerto con “L'Esplosione dello spirito”

Sabato 5 novembre il recital pianistico che accompagnerà il pubblico in un viaggio nel grande repertorio romantico. Si tratta del penultimo appuntamento della rassegna "Alessandria Barocca e non solo..."
OVIGLIO - Il Festival “Alessandria Barocca e non solo...” volge al termine. Il IX appuntamento infatti, sarà il penultimo della stagione concertistica itinerante - promossa dall'Associazione Pantheon sotto la direzione artistica di Daniela Demicheli - che porta la musica barocca e non nelle chiese ed edifici storici di Alessandria e provincia in un duplice percorso di valorizzazione artistica.

Sabato 5 novembre alle 21 nella Sala Consiliare del Comune (ingresso libero), si terrà il recital pianistico del pluripremiato e virtuoso concertista Simone Gragnani che accompagnerà il pubblico in un viaggio nel grande repertorio romantico.  Due gli autori presentati: Franz Schubert e Franz Liszt, con alcune delle loro pagine più celebri.

La serata inizierà con il breve e poetico improvviso n.4, ultimo della raccolta Op. 90, che rappresenta uno dei momenti più lirici di Schubert, (morirà nell’autunno dello stesso anno 1827); un vero e proprio impulso creativo, che l'estetica romantica definiva “esplosione dello spirito”.
Seguirà la Fantasia in do maggiore D 760 op. 15 detta “Wanderer” (il viandante) tratta dall'omonimo lied "Der Wanderer" di Schmidt von Lübeck, sempre musicato da Schubert.
La sonata prende spunto dai versi di Lübeck, che descrivono la calma della solitudine alternata allo sconforto di sentirsi estraniato dalla società degli uomini e dalla natura, alla ricerca di una felicità immaginaria.
Il concerto si conclude con la grande Sonata in si minore, in un unico movimento, di F.Liszt.
L'opera, primo esempio di pianismo sinfonico, è dedicata a Robert Schumann; immersa in un clima di perenne tensione, tratta il pianoforte con una grandiosità quasi orchestrale, influenzando il gusto armonico di R.Wagner e gettando le basi per il pianismo del '900.
4/11/2016

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Sentiero 413: sul Monte Pracaban partendo dalle Capanne di Marcarolo
Sentiero 413: sul Monte Pracaban partendo dalle Capanne di Marcarolo
Sentiero 403: sul Monte Tobbio partendo da Voltaggio
Sentiero 403: sul Monte Tobbio partendo da Voltaggio
Sentiero 273: da Grondona a Persi attraversando la valle Spinti
Sentiero 273: da Grondona a Persi attraversando la valle Spinti
Sentiero 260: da Pertuso a Roccaforte attraversando la val Borbera
Sentiero 260: da Pertuso a Roccaforte attraversando la val Borbera
Salernitana-Alessandria, il dopo partita
Salernitana-Alessandria, il dopo partita
Sentiero 245: sul Monte Antola partendo dalla val Borbera
Sentiero 245: sul Monte Antola partendo dalla val Borbera
Sicurezza, immigrazione e disabilità: intervista all'assessore Alessandro Rolando
Sicurezza, immigrazione e disabilità: intervista all'assessore Alessandro Rolando
Piazze affollate per gli eventi dell'estate alessandrina
Piazze affollate per gli eventi dell'estate alessandrina
Monica Massone, il teatro e lo spettacolo Solo una vita
Monica Massone, il teatro e lo spettacolo Solo una vita
Riccardo Bellini e Benedetta Pallavidino, vincitori del premio Ferrero 2015, parlano della nuova edizione
Riccardo Bellini e Benedetta Pallavidino, vincitori del premio Ferrero 2015, parlano della nuova edizione