Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Cultura e Sviluppo: finale di stagione con Conservatorio e Juniorclassica

Giovedì 22 giugno il concerto con la Classe di Esercitazioni Corali della Scuola di Musica per Adulti, gli allievi del Corso di Propedeutica alla Direzione d’orchestra del Conservatorio A. Vivaldi e l’Orchestra giovanile Juniorclassica
ALESSANDRIA - A conclusione della stagione 2016-2017 dei Giovedì Culturali, l’Associazione Cultura e Sviluppo ospita un appuntamento musicale organizzato in collaborazione con il Conservatorio A. Vivaldi di Alessandria. Il concerto che verrà presentato giovedì 22 giugno alle 21 nella sede dell'associazione in piazza De André (con brindisi finale e termine alle 23) è il risultato di uno speciale progetto musicale, a cui molte persone si sono dedicate con passione; persone testimoni di un modo di pensare all’arte e al sapere in generale in cui grandi nomi della cultura italiana, come ad esempio Riccardo Muti, invitano a credere.

Per il quarto anno consecutivo, nel microcosmo del Conservatorio A. Vivaldi una speciale alchimia ha coinvolto vari attori, i quali hanno lavorato con un preciso fine artistico. Per questo scopo, la Classe di Esercitazioni Corali della Scuola di Musica per Adulti (un coro formato di appassionati e dilettanti, che dedicano il loro poco tempo libero alla musica) ha affrontato con il suo Direttore, Monica Elias, lo studio della parte canora; gli allievi del Corso di Propedeutica alla Direzione d’orchestra, avviato con successo al Conservatorio, hanno lavorato alacremente assieme al loro docente nonché supervisore dell’intero progetto, Paolo Ferrara, e hanno avuto anche la grande opportunità di cimentarsi nella conduzione di una vera orchestra, cosa assai difficile per chi, oggigiorno, studia questa materia. L’Orchestra giovanile Juniorclassica quest’anno è partner di questo progetto didattico, essendo una emanazione dell’orchestra Classica di Alessandria, e nata con lo scopo di incoraggiare i giovani allo studio della musica, contrastare il disagio giovanile e la dispersione scolastica, creando occasioni di aggregazione e offrendo opportunità di condividere un’importante esperienza a livello artistico per imparare i criteri dello “stare in orchestra”.

Insomma, si parte dai ragazzi giovanissimi e si arriva ai coristi che sfiorano i settant’anni, passando per gli studenti di strumento musicale effettivi e gli studenti di direzione d’orchestra. Tutto questo, naturalmente, con il supporto del Direttore del Conservatorio, la professoressa Angela Colombo
Programma:

Johann Michael Haydn
Nunc dimittis – Graduale
Ecce Sacerdos Magnus – Graduale in festo S. Silvestri, Virgili et Martini
vel de Confessore Pontifice


Daniele Bertotto
De Sancta Maria Magdalena
Sequenza per coro e orchestra


Wolfgang Amadeus Mozart
Offertorio KV 222
“Misericordias Domini”
20/06/2017

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


L'ex mercato coperto di via San Lorenzo tenta la rinascita
L'ex mercato coperto di via San Lorenzo tenta la rinascita
Il crollo del viadotto Morandi a Genova
Il crollo del viadotto Morandi a Genova
Ponte Morandi: le drammatiche immagini dopo il crollo
Ponte Morandi: le drammatiche immagini dopo il crollo
Incendio alle Capanne di Marcarolo: le operazioni dei Vigili del Fuoco
Incendio alle Capanne di Marcarolo: le operazioni dei Vigili del Fuoco
Tim Cup: Alessandria-Giana Erminio 0-1 Le foto di Gianluca Ivaldi
Tim Cup: Alessandria-Giana Erminio 0-1 Le foto di Gianluca Ivaldi
Centauri 2018: primo gruppo
Centauri 2018: primo gruppo
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Mense: presidio sotto palazzo Rosso di lavoratori e sindacati
Mense: presidio sotto palazzo Rosso di lavoratori e sindacati
Inaugurato il progetto Lara: gli amici a 4 zampe entrano in Ospedale
Inaugurato il progetto Lara: gli amici a 4 zampe entrano in Ospedale
Uno sguardo al futuro: undici artisti indagano sul nostro domani
Uno sguardo al futuro: undici artisti indagano sul nostro domani