Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Conservatorio Vivaldi: entro il 27 agosto le domande per le nuove ammissioni

Tra le novità del prossimo anno accademico il pianoforte storico, la classe ordinamentale di liuto, il violino barocco, la fisarmonica e la musica d'insieme
ALESSANDRIA - Al Conservatorio Vivaldi è tempo di ammissioni. Le possibilità di scelta sono tante: dal Classico al Jazz, dai corsi di Composizione a quelli di Didattica della Musica, Direzione di Coro e Musica Elettronica. I corsi attivi sono Arpa, Basso Elettrico, Batteria e Percussioni Jazz, Chitarra, Chitarra Jazz, Clarinetto, Clarinetto Jazz, Clavicembalo e Tastiere storiche, Contrabbasso, Contrabbasso Jazz, Corno, Fagotto, Fisarmonica, Flauto, Liuto, Oboe e Corno inglese, Organo e Composizione organistica, Pianoforte, Pianoforte Storico, Pianoforte Jazz, Sassofono, Sassofono Jazz, Strumenti a percussione, Tromba, Tromba Jazz, Trombone, Trombone Jazz, Viola, Violino, Violino Barocco, Violino Jazz, Violoncello, Canto Lirico, Canto Jazz, Composizione, Composizione Corale e Direzione di Coro, Composizione Jazz, Didattica della Musica, Didattica indirizzo Musicoterapia, Musica Elettronica, Musica d’Insieme. Clicca qui per i programmi dettagliati
 
Il Conservatorio è insieme scuola che forma e scuola che fa produzione: si impara a suonare, cantare, scrivere, insegnare musica e sono tante le opportunità offerte agli allievi per partecipare alle attività artistiche, corali e orchestrali interne ed esterne. Il Vivaldi conta nell’anno più di cento eventi.
 
Sul sito istituzionale si trovano tutte le informazioni relative ai requisiti da possedere, ai programmi d’esame e alla procedura per l’inserimento delle domande di ammissione. Per chi vuole conseguire un Diploma Accademico, i Trienni di I livello e i Bienni di II livello richiedono una specifica preparazione di base; per gli allievi più giovani o alle prime armi sono invece attivati i Corsi Pre-Accademici. In entrambi i casi è necessario sostenere un esame di ammissione specifico della materia scelta. È inoltre attivo il Master di I livello in Avviamento al Teatro Musicale
 
Dall’anno accademico 2017/2018 il Conservatorio di Alessandria adotta un nuovo criterio di definizione della “quota di iscrizione e frequenza”, con significativi benefici per coloro il cui Isee familiare è compreso nelle fasce meno elevate. Qui il calcolo della quota di iscrizione e frequenza.
 
La scadenza per presentare domanda d'ammissione è il 27 agosto. Le prove di esame si terranno nel mese di settembre. Il calendario definitivo sarà pubblicato sul sito e nelle bacheche. Per informazioni: Conservatorio Statale di Musica Antonio Vivaldi - via Parma 1, Segreteria Didattica tel. 0131 051500, segreteria.didattica@conservatoriovivaldi.it (orario estivo della Segreteria: dal lunedì al venerdì dalle 11 alle 13, chiuso dal 13 al 18 agosto).


Dall'anno accademico 2017/18, il Conservatorio Vivaldi ha attivato il Triennio di primo livello in Pianoforte Storico, in collaborazione con la Scuola di Alto Perfezionamento Musicale di Saluzzo. Dal prossimo anno accademico sarà inoltre possibile iscriversi al corso biennale di secondo livello, aperto a quanti sono in possesso di un Diploma di Triennio (Primo livello) oppure di un Diploma del Vecchio Ordinamento in Pianoforte. Gli allievi avranno la possibilità di suonare strumenti originali, realizzando un percorso formativo filologico sul repertorio solistico e cameristico dal pre-classicismo al romanticismo. Periodo per la presentazione della domanda di ammissione: dal 1 giugno al 27 agosto.
Per informazioni sul corso: Prof. Gian Maria Bonino, e-mail: gianmariabonino63@gmail.com

L’offerta formativa dell’Interdipartimento di Musica Antica del Conservatorio Vivaldi si arricchisce di un nuovo insegnamento: a partire dall’anno accademico 2018-2019 sarà infatti possibile iscriversi alla classe ordinamentale di Liuto (e strumenti della famiglia come tiorba e chitarra barocca). Saranno attivati i corsi accademici (Triennio e Biennio) e i corsi pre-accademici. Il Liuto e gli strumenti antichi similari ebbero una diffusione enorme nella cultura europea che va dal XVI al XVIII secolo: la letteratura solistica è ricchissima e questo genere di strumento veniva utilizzato per la realizzazione del basso continuo in orchestre e piccoli gruppi musicali. La decisione presa dagli organi di gestione del Conservatorio e approvata dal Miur istituzionalizza così un'attività di promozione dello studio degli strumenti antichi a corda pizzicata che è iniziata con un Corso libero di Liuto tenuto da Massimo Lonardi dal 2012 e che ha suscitato grande attenzione da parte degli studenti. Si tratta della prima cattedra di Liuto istituita tra Piemonte, Liguria e Valle D’Aosta e con questa apertura si conferma la vocazione del Conservatorio alessandrino nel valorizzare lo studio a livello professionale degli strumenti a corda pizzicata e l’attenzione verso la musica antica sviluppatasi nell’istituto negli ultimi anni.
Periodo per la presentazione della domanda di ammissione: dal 1 giugno al 27 agosto. 
Per informazioni sul corso: Prof. Frédéric Zigante, cell. 3357024440 (anche Whatsapp) – E-mail el.maestro@libero.it

Sempre all'Interdipartimento di Musica Antica dall’anno accademico 2018-2019 sarà possibile iscriversi al corso di Laurea biennale di Violino barocco. Anni di appassionata ricerca, musicale e musicologica, unitamente al sempre maggior interesse del pubblico, sul repertorio che va dalla fine del Rinascimento al Classicismo, ha messo sempre più in evidenza la necessità di una prassi esecutiva storicamente corretta. Il Biennio di II livello in violino barocco si propone di formare strumentisti che possano avere una propria coerenza interpretativa, partendo dallo studio sui trattati dell’epoca e affrontando un grande lavoro sullo strumento originale, con la dovuta preparazione culturale e la giusta competenza esecutiva. Tale specializzazione apre nuovi orizzonti professionali, in ensemble, orchestre e gruppi strumentali, anche oltre l’ambito barocco e classico. La decisione presa dagli organi di gestione del Conservatorio e approvata dal Miur, istituzionalizza così un'attività di diffusione dello studio degli strumenti antichi che il Conservatorio Vivaldi promuove da tempo proponendo, oltre alle Tastiere antiche, anche corsi di Liuto e Masterclass di Canto barocco che hanno suscitato grande attenzione da parte degli studenti.
Periodo per la presentazione della domanda di ammissione: dal 1 giugno al 27 agosto 2018.
Per informazioni sul corso: Prof. Maurizio Cadossi, telefono: 346 6710119, e-mail: mcadossi@libero.it

Altra novità il Biennio di secondo livello in Musica d’Insieme. Il corso è aperto agli studenti di Pianoforte, Organo, Fiati, Archi, Percussioni e Canto in possesso di un Diploma di Triennio (Primo livello) oppure di un Diploma del Vecchio Ordinamento. Il percorso formativo proposto si prefigge la specializzazione nell'ambito del repertorio cameristico in formazioni di piccole, medie e grandi dimensioni, affrontando le principali composizioni dal Classicismo sino al Novecento. Sarà anche perseguita una intensa attività performativa, palestra per la futura professione e occasione di confronto con il pubblico.
Periodo per la presentazione della Domanda di Ammissione: dal 1 giugno al 27 agosto 2018.
Per informazioni sul corso: Prof. Marco Santi, e-mail: santimrc@gmail.com

A partire dal prossimo Anno Accademico 2018-2019 sarà possibile iscriversi e frequentare i corsi per il conseguimento del Diploma Accademico di Primo livello in fisarmonica. Il Conservatorio Vivaldi è l’unica sede in tutto il Piemonte in cui è stata istituita questa cattedra. Mantice Armonico è la semplice traduzione letteraria del termine Fisarmonica o Physharmonika. Diversi compositori contemporanei come Adamo Volpi, Lino Liviabella, Luciano Fancelli, Efrem Casagrande, Luigi Ferrari Trecate, Vittorio Melocchi, Gianfelice Fugazza, Gervasio Marcosignori, Bio Boccosi, Italo Salizzato, John Serry e tanti altri, con le loro composizioni originali e trascrizioni dei grandi compositori del Settecento, Ottocento e Novecento, hanno contribuito e aperto le porte alle antiche e nuove sonorità per questo strumento affascinante ed evocativo.
Periodo per la presentazione della domanda di ammissione: dal 1 giugno al 27 agosto 2018.
Per informazioni sul corso: Prof.ssa Giuseppina Scravaglieri, e-mail: giuseppinascravaglieri@gmail.com

Per informazioni sulle iscrizioni: Segreteria Didattica (dal lunedì al venerdì, ore 11-13) Tel. 0131.051500 – E-mail segreteria.didattica@conservatoriovivaldi.it 
12/08/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi