Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Lettera

Ravetti: "Solidarietà e umanità non sono di questo Governo"

Domenico Ravetti (Capogruppo PD Consiglio Regionale Piemonte) commenta la decisione governativa di cancellare l'Ires agevolata per il mondo del volontariato: "Lega e M5S hanno superato il limite della decenza politica.”
 LETTERE - "Quella tassa è una vergogna, una patrimoniale sulla solidarietà. Il conto lo pagheranno i più poveri" Sono queste le parole che arrivano dal mondo del volontariato.

E la protesta si diffonde sempre più contro la norma voluta da Lega e M5S che cancella l'Ires agevolata (portandola dall'attuale 12% al 24%) per istituti di assistenza sociale, fondazioni, enti ospedalieri, istituti di istruzione senza scopo di lucro. E che prevede un esborso di circa 120 milioni per il terzo settore.

Ancora una volta questo G(g)overno nazionalpopulista conserva il solito posto alle persone in difficoltà: l'ultimo.

D’altronde le parole – solidarietà – e – umanità - paiono non essere inserite nel dizionario della lingua del nuovo potere".
27/12/2018
Domenico Ravetti - redazione@alessandrianews.it

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali