Lettera

Fiaib 'approva' la velostazione nell'ex Cangiassi

La proposta dell'associazione San Benedetto al Porto di creare ai giardini della stazione uno spazio turistico-culturale piace ai 'ciclisti': "Siamo disponibili a dare vita a questo sogno"
 LETTERE - Abbiamo avuto modo di discutere durante la nostra assemblea annuale delle diverse proposte di aiuto e solidarietà che ci sono arrivate dopo il recente sfratto dalla nostra sede all’ex-acquedotto Borsalino nei giardini pubblici.

Siamo grati a tutti per la stima dimostrata e per l’apprezzamento nei confronti del lavoro svolto per la città in questi anni.

Tra tutte le proposte la più stimolante, anche se impegnativa, è quella arrivata pubblicamente da Fabio Scaltritti a nome dell’associazione San Benedetto al Porto: una proposta articolata, di dar vita insieme, nell’ex-Cangiassi, a uno “spazio ad alto impatto sociale”; una proposta a cui FIAB ALESSANDRIA si rende disponibile a collaborare per renderla possibile.

Per la nostra città sarebbe una grande opportunità, di coinvolgimento di diversi attori - enti, associazioni, cittadini - per realizzare un punto di incontro sociale, culturale e turistico che renderebbe i giardini pubblici vitali e frequentati.

L’ idea della velostazione stile Dynamo di Bologna è molto bella, e noi siamo assolutamente disponibili a sederci intorno ad un tavolo per provare a dare vita a questo sogno.

Per un Alessandria ciclabile, sicura e vivibile.
17/03/2019
FIAB ALESSANDRIA gliamicidellebici - redazione@alessandrianews.it