Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Lettere

"Alessandria esclusa, il Piemonte si batta per lo stato di calamità"

Il consigliere regionale di Forza Italia, Massimo Berutti ha presentato una interrogazione per chiedere che anche le province di Alessandria e Asti rientrino nei territori colpite da 'calamità' dopo l'alluvione di novembre.
LETTERE - “È uno scandalo! Sinceramente reputo paradossale la situazione che stanno vivendo i Comuni e i cittadini delle Province di Alessandria e Asti che hanno subito i pesanti danni dell'alluvione del 2016. Il Consiglio dei Ministri, con deliberazione del 16 dicembre 2016, ha escluso le due province dalla dichiarazione di apertura dello Stato di Calamità che porterà in Piemonte 51milioni di euro di fondi ma solo, ad oggi, per le province di Torino e Cuneo.

Tutto questo aggrava ancora di più la situazione per quanto riguarda i privati perché chi aveva l’assicurazione, non avendo vista riconosciuta l’apertura dello Stato di Calamità, non può neppure utilizzarla.

Chiamparino aveva dichiarato che i 10milioni stanziati dalla Regione sarebbero stati usati per le due province non inserite nello stato di calamità ma invece la determina dirigenziale del 23 dicembre sancisce che ad Asti e Alessandria sono stati impegnati appena 1,5 milioni di euro a fronte di 6 milioni di danni subiti mentre la restante parte, in modo del tutto disomogeneo e ingiusto alla luce dei 51mlioni stanziati già per i loro danni, va nuovamente a coprire i costi subiti da Torino e Cuneo.

Di fatto  il centrosinistra nazionale e locale ha voltato le spalle alle province di Asti e Alessandria lasciando le famiglie, gli imprenditori e i Comuni coinvolti a combattere da soli contro gli ingenti danni subiti. Ho presentato una interrogazione urgente per comprendere quali siano le motivazioni dell'esclusione sia nazionale sia locale dal riparto delle risorse.

Durante la discussione del documento sosterrò che reputo opportuno che la Giunta pensi a trovare una soluzione tecnica per recuperare dai 51 milioni gli altri 8,5 ad oggi impegnati sulle province di Torino e Cuneo per ribaltarli su Asti e Alessandria e che poi, in Conferenza Stato Regioni, il Piemonte dia battaglia per aggiungere le due province escluse nello Stato di Calamità da parte della protezione civile al fine di tutelare anche tutte quelle imprese che sono state inizialmente esortate ad assicurarsi ma che grazie a leggerezze di questo genere oggi si trovano in balia di scelte scellerate".
30/12/2016

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Sentiero 403: sul Monte Tobbio partendo da Voltaggio
Sentiero 403: sul Monte Tobbio partendo da Voltaggio
Sentiero 273: da Grondona a Persi attraversando la valle Spinti
Sentiero 273: da Grondona a Persi attraversando la valle Spinti
Sentiero 260: da Pertuso a Roccaforte attraversando la val Borbera
Sentiero 260: da Pertuso a Roccaforte attraversando la val Borbera
Salernitana-Alessandria, il dopo partita
Salernitana-Alessandria, il dopo partita
Sentiero 245: sul Monte Antola partendo dalla val Borbera
Sentiero 245: sul Monte Antola partendo dalla val Borbera
Sentiero 200: sul Monte Giarolo partendo dalla val Borbera
Sentiero 200: sul Monte Giarolo partendo dalla val Borbera
Sicurezza, immigrazione e disabilità: intervista all'assessore Alessandro Rolando
Sicurezza, immigrazione e disabilità: intervista all'assessore Alessandro Rolando
Piazze affollate per gli eventi dell'estate alessandrina
Piazze affollate per gli eventi dell'estate alessandrina
Monica Massone, il teatro e lo spettacolo Solo una vita
Monica Massone, il teatro e lo spettacolo Solo una vita
Riccardo Bellini e Benedetta Pallavidino, vincitori del premio Ferrero 2015, parlano della nuova edizione
Riccardo Bellini e Benedetta Pallavidino, vincitori del premio Ferrero 2015, parlano della nuova edizione