Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Economia

L'industria segna il passo, tiene solo l'export

Rallenta la ripresa dell'economia in provincia e le previsioni per i prossimi mesi portano ancora il segno “meno”. Sono i dati che emergono dalla 147esima indagine congiunturale elaborata da Confindustria Alessandria
Tiene il settore metalmeccanico, mentre il resto dell'economia alessandrina segna il passo. Anzi, come dice il rapporto trimestrale, che regista le previsioni di attività delle imprese associate per il trimestre luglio – settembre 2011, la ripresa “scala una marcia”. Se per i primi sei mesi dell'anno si viaggiava in “terza”, per dirla in termini automobilistici, adesso si viaggia in “seconda”.
Secondo Marco Giovannini, neo presidente di Confindustria Alessandria, “paghiamo una crisi che riguarda prima di tutto gli Stati Uniti e la sua politica di svalutazione del dollaro”. Magra consolazione. “Esorto però ad utilizzare il prossimo trimestre non per piangerci addosso, ma per creare le premesse per affrontare con più forza la risalita”, ha ribadito Giovannini.
Dopo i segni di ripresa dei mesi scorsi, registrati anche dall'indagine della Camera di Commercio, tornano quindi in flessione i principali indicatori dell'economia provinciale e regionale che, però, sembra soffrire meno di quella alessandrina. La produzione scende di 14 punti (mentre in regione sale di 2,8%). In flessione anche il quantitativo di ordini (- 9) contro la crescita (+16) del trimestre precedente e un miglioramento (+5) in Piemonte. Salva la nostra economia il settore delle esportazioni: le previsioni indicano una crescita di 6 punti, anche se nel trimestre precedente si era registrato un + 16. L'indice dell'occupazione è passato da – 6 dei primi tre mesi dell'anno ad un + 2, per scendere tra luglio e settembre (questa la previsione di Confindustria) a – 17, contro un -16 a livello piemontese.
A fronte di dati produttivi statici, se non proprio preoccupanti, gli imprenditori alessandrini contano di ricorrere in maniera meno massiccia alla cassa integrazione rispetto ai resto della regione (15% contro il 21,7%regionale). Inoltre, secondo Mauro Pesce, responsabile delle relazioni sindacali per Confiundustria, “sul fronte occupazionale la situazione non è preoccupante. Anzi, le aziende associate stanno tornando ad interessarsi a nuove assunzioni”.
In definitiva, la nostra economia è ancora nel bel mezzo della crisi e, se tutto va bene, a fine anno la crescita economica sarà praticamente pari allo “zero”. : “il rallentamento segnalato a livello nazionale è di per sé normale – sostiene Giovannini – Tuttavia l'incertezza resta alta sui mercati in particolare per la crisi irrisolta dei debiti sovrani, per la selettività del credito e le insidie di Basilea 3, per il caro energia, per il costo del denaro in aumento, per la disoccupazione elevata. All'Italia mancano ancora politiche di sostegno alla crescita e alla competitività delle imprese, soprattutto sul versante dell'apertura verso i nuovi mercati esteri. In questo quadro, almeno a livello locale, sono promettenti i dati di tenuta degli ordini interni ed export e della propensione ad investire e dell'utilizzo degli impianti.”
In neo presidente Confindustria chiede con forza soprattutto investimenti infrastrutturali sulla banda larga, “per essere competitivi a livello internazionale”. “Non è pensabile che oggi, in nell'area industriale D 9, non ci sia la banda larga”, ha affermato.
Anche secondo il direttore Fabrizio Riva, “Le nostre imprese devono ancora fare i conti con un mercato interno stagnate e con le difficoltà legate ad un panorama finanziario internazionale che permane instabile e che non induce all'ottimismo. Tuttavia, la nostra indagine presenta variazioni migliorative rispetto allo stesso trimestre di un anno da e ancora più rispetto all'estate 2009. occorre ora una nuova iniezione di fiducia per restituire forza alla crescita”.
Un dato finale: le imprese che lavorano con enti pubblici registrano un ritardo nei pagamenti di circa 200 gironi, contro i 100 del settore privato: “ecco, il rispetto degli impegni, di cui si parla tanto potrebbe partire da qui”, conclude Giovannini.
21/07/2011

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


StrAlessandria 2019
StrAlessandria 2019
'Canapa in Festival' a Borgo Rovereto, le immagini della prima edizione
'Canapa in Festival' a Borgo Rovereto, le immagini della prima edizione
Alessandria-Albissola 3-0, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Albissola 3-0, le foto di Gianluca Ivaldi
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale