Finanziamenti europei

Un bando per i diritti delle persone indagate o imputate di reato

Il bando, da 2 milioni di euro, ha come obiettivo quello di facilitare l'accesso effettivo alla giustizia per tutti. E' in scadenza a fine ottobre
FINANZIAMENTI EUROPEI - Il bando mira a sostenere progetti transnazionali o nazionali che contribuiscano a rafforzare i diritti di persone indagate o imputate di reato e a preparare una nuova azione dell’UE in linea con l'obiettivo specifico di facilitare l'accesso effettivo alla giustizia per tutti.

Azioni

La priorità principale di questo invito a presentare proposte è di contribuire alla corretta applicazione e al controllo dei seguenti strumenti:
• Direttiva 2013/48/UE;
• Raccomandazione della Commissione sul diritto al patrocinio a spese dello Stato per indagati o imputati in procedimenti penali;
• Raccomandazione della Commissione sulle garanzie procedurali per le persone vulnerabili indagate o imputate in procedimenti penali;
• Direttiva 2010/64/UE sul diritto all’interpretazione e alla traduzione nei procedimenti penali
• Direttiva 2012/13/UE sul diritto all’informazione nei procedimenti penali

Attività ammissibili:

• capacity building dei professionisti;
• apprendimento reciproco, scambio di buone pratiche, sviluppo di metodi di lavoro potenzialmente trasferibili;
• scambio e fornitura di informazioni e sviluppo di strumenti di informazione;
• promozione della cooperazione tra autorità competenti e agenzie, operatori del diritto e/o fornitori di servizi (comprese le reti multi-disciplinare a livello internazionale, nazionale, regionale o locale);
• attività di diffusione e sensibilizzazione;
• attività di analisi (ricerca, raccolta dati, sviluppo di date base…);
• attività di formazione (ammissibili solo se di carattere accessorio e non scopo principale del progetto).
Progtti che garantiscono un impatto e benefici concreti per i gruppi target saranno valutati più favorevolmente che non progetti consistenti principalmente in attività di ricerca e altre attività analitiche.
Progetti che prevedono valutazioni di conformità del recepimento nel diritto nazionale degli strumenti citati non sono prioritari per questo bando.

Programma
DG Giustizia

Titolo bando: Bando per progetti transnazionali o nazionali volti a rafforzare i diritti di persone indagate o imputate di reato - JUST/2015/JACC/AG/PROC

Beneficiari:
Organizzazioni pubbliche e private legalmente costituite e aventi sede in uno degli Stati UE, escluso Danimarca e Regno Unito. Il bando è aperto anche a organizzazioni internazionali.

Contributo a fondo perduto:
Il contributo UE può coprire fino all’80% dei costi totali ammissibili del progetto. La sovvenzione richiesta non deve essere inferiore a € 75.000.

Data di scadenza:
28/10/2015

Link al bando:
http://ec.europa.eu/justice/grants1/calls/2015_action_grants/just_2015_jacc_ag_proc_en.htm

Budget: € 2.000.000,00
Per INFO:
LAMORO scarl
Via Leopardi, 4 14100 ASTI
0141-532516
info@lamoro.it
 
29/09/2015
LAMORO - info@lamoro.it