Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

“La tua idea d’impresa”: Confindustria ha premiato gli studenti degli Istituti Superiori provinciali.

A vincere è stato "Sparlot", un progetto che si propone di realizzare un dispositivo di traduzione linguistica che permette di parlare istantaneamente in ogni lingua, utilizzando il microfono del telefonino come tramite. Peccato a progetti del genere lavorino da anni colossi come Google o Microsoft. Di che innovazione stiamo parlando?

ALESSANDRIA - Si è conclusa con grande entusiamo l’undicesima edizione de “La tua idea d’impresa”, una gara on line per gli studenti degli Istituti Superiori provinciali, promossa da Confindustria Alessandria, e che è diventata competizione nazionale.

Confindustria Alessandria ha assegnato quattro premi in borse di studio ai migliori progetti d’impresa presentati dagli studenti, e inseriti nella piattaforma www.latuaideadimpresa.it. Il progetto primo classificato di questa fase provinciale entra nella rosa dei finalisti nazionali, che sono votati on line in questi giorni dagli imprenditori di tutt’Italia, e la premiazione nazionale si terrà il 13 aprile a Gaeta presso il teatro Ariston in occasione del Festival dei Giovani.
Anche quest’anno, come nella precedente edizione, “La tua idea d’impresa” ha realizzato anche un percorso di alternanza scuola-lavoro per gli studenti degli Istituti Superiori partecipanti, oltre alla gara tradizionale, percorso che ha coinvolto i giovani durante l’anno scolastico e che prevede una certificazione pari ad un massimo di 80 ore.

Il primo premio a livello provinciale è stato assegnato all’Istituto “Cellini” di Valenza, classe IVB e IVC, per il progetto “Sparlot”, che si propone di realizzare un dispositivo di traduzione linguistica che permette di parlare istantaneamente in ogni lingua. Parlando nel microfono la frase sarà automaticamente tradotta nella lingua indicata. Il progetto partecipa alla finale nazionale.

Il secondo premio è stato assegnato ex aequo agli studenti dell’Istituto “Volta” di Alessandria, e a pari merito agli studenti dell’Istituto “Sobrero” di Casale Monferrato.
L’Istituto “Volta”, classe IIIB, è stato premiato per il progetto “Fast Ticket”. Il progetto intende realizzare un braccialetto contenente un microchip che, tramite un abbonamento per il pedaggio per i mezzi di trasporto aderenti all’iniziativa, permette un accesso diretto alla vettura evitando le code per l’acquisto del biglietto.

L’Istituto “Sobrero”, classi IIIAC e IVAC è stato premiato per il progetto “Fogliet”, che prevede di realizzare un innovativo “pellet” con foglie secche e gusci di frutta secca. Questo pellet ha un potere calorifico superiore al pellet tradizionale e riduce l’impatto ambientale.

Il premio ai terzi classificati è stato conferito al gruppo di studenti dell’Istituto “Balbo Lanza” di Casale Monferrato, classe IVB con il progetto “Shop Mapper”, che si propone di realizzare un’applicazione per agevolare gli acquisti di abbigliamento. Attraverso il collegamento con i microchip dei sistemi antitaccheggio inseriti nei prodotti Shop Mapper permetterà di raggiungere ciò che si vuole acquistare e visualizzare in tempo reale colori e taglie degli indumenti disponibili nei negozi aderenti.

Quest’anno, a livello provinciale, con Confindustria Alessandria hanno partecipato alla gara cinque Istituti Superiori con più di cento studenti coinvolti, ed oltre ai vincitori ha aderito anche l’Istituto “Leardi” di Casale Monferrato. Tutti gli Istituti locali partecipanti hanno effettuato anche il percorso di alternanza scuola-lavoro che ha previsto un periodo di formazione on-line tramite alcuni tutorial in abbinamento a dispense relative alla creazione e promozione d’impresa, e successivamente la compilazione del business plan e la produzione di un video-spot. Il percorso di alternanza scuola-lavoro è certificato da Intesa Sanpaolo Formazione.

La cerimonia di premiazione della fase provinciale si è svolta il 27 marzo ad Alessandria, presso la sede di Confindustria. Sono intervenuti Simone Zerbinati, Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Alessandria, e Renzo Gatti, Direttore di Confindustria Alessandria.

“La tua idea d’impresa – commenta Simone Zerbinati, Presidente Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Alessandria – si dimostra ogni anno un buon strumento per avvicinare gli studenti al mondo imprenditoriale ed industriale. Gli studenti di oggi sono il futuro delle nostre imprese ed il collegamento con le scuole è fondamentale”.

“Questa iniziativa – spiega Renzo Gatti, Direttore di Confindustria Alessandria –  è una formula che ha precorso l’esigenza del sistema imprenditoriale di raccordare sempre più il mondo della scuola con quello della realtà manifatturiera, e che oggi è rappresentata anche dall’alternanza scuola-lavoro, uno strumento nel quale crediamo fortemente e che intendiamo accrescere. Confindustria Alessandria, infatti, al suo interno, si sta attivando per sviluppare nuove forme di collegamento tra imprese e giovani che rispettino sempre la norma dell’alternanza scuola-lavoro”.

Erano presenti tra le autorità il Presidente della Provincia di Alessandria, Gianfranco Baldi; il Sindaco di Alessandria, Gianfranco Cuttica di Revigliasco; Gian Paolo Coscia, Presidente della Camera di Commercio di Alessandria; Gianni Ghé, Vice Presidente Fondazione Cralessandria; Fabrizia Santini, Università del Piemonte Orientale; Massimo Barbadoro, Assessore del Comune di Valenza.

Il progetto “La tua idea d’impresa”, rivolto a promuovere l’autoimprenditorialità tra i giovani, è stato creato da Strategica Community, sperimentato e sviluppato per i primi due anni da Confindustria Alessandria, ed è poi diventato una gara nazionale: è stato adottato da Confindustria, è promosso da SFC – Sistemi Formativi Confindustria, Confindustria Giovani Imprenditori e dall’Università Luiss. Main sponsor nazionale è Intesa Sanpaolo.

Alla gara dell’edizione nazionale 2018 complessivamente, in tutt’Italia, sono 2.300 gli studenti partecipanti, con 220 progetti. L’edizionale nazionale prevede anche Premi Speciali: il “Premio Circular Economy Innovazione sistemica”, il “Premio Risorse Umane”, e il “Premio Innovazione”.
Se a vincere è un progetto che sembra già un po' datato...
E' curiosa la scelta di Confindustria di premiare un progetto che però di innovativo ha ben poco, trovandosi già sul mercato diverse app capaci di fare quanto immaginato in questo caso, vale a dire utilizzare il telefono come traduttore simultaneo. Siamo sicuri che guidare i ragazzi allo scontro con colossi come Microsoft e Google, che lavoro a progetti analoghi da anni e con budget mostruosi, sia la giusta strategia per spingerli verso un'idea vincente d'impresa?
 
28/03/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa