Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

"Trattoria dell'Angelo? Quell'insegna è della mia famiglia e non si sposta"

E' lite sull'insegna della storica trattoria di Novi Ligure: "E' un plagio, quel marchio appartiene alla nostra famiglia e non può essere utilizzato per un altro locale", dicono i proprietari
NOVI LIGURE – Sembrerebbe destinata a finire davanti a un giudice la vicenda della Trattoria dell’Angelo, di cui abbiamo scritto ieri a proposito del trasloco dagli storici locali di via Ovada a Novi Ligure. «La vera “Trattoria dell’Angelo” non si sposta e rimane dov’è, quel nome è legato alla mia famiglia e nessun altro può utilizzarlo senza il nostro consenso», dice perentorio Gianluca Caffarelli, che con la madre Rosa Mautone è proprietario dell’edificio al civico 21 di via Ovada, dopo la scomparsa del padre Carlo nel 2016.

«I miei genitori hanno acquistato l’immobile nel 1986 e hanno gestito l’attività di ristorazione e di albergo fino a metà degli anni Duemila», spiega Caffarelli. Dodici anni fa, la famiglia Caffarelli ha affittato gli spazi della trattoria a Giovanni Barisone, vendendogli nel contempo la licenza di ristorazione. «Ma il marchio no, quello è rimasto a noi», sostiene Gianluca. Il nodo del contendere sta proprio in quell’insegna verde di forma ovale. Nell’originale c’è un angelo con due grappoli d’uva. In quella che Barisone ha apposto fuori dal suo nuovo locale (sempre in via Ovada, dove un tempo era aperta la pizzeria Gambero d’Oro), l’angelo regge un mestolo e una ciotola.

Differenze minime, secondo Gianluca Caffarelli, che ha diffidato Barisone dall’uso dell’insegna. Dal canto suo, il ristoratore novese ha anteposto la parola “Antica” alla locuzione “Trattoria dell’Angelo”, trasformando il nome del suo nuovo ristorante in “Antica Trattoria dell’Angelo”. «È un escamotage che non cambia la sostanza delle cose – dice ancora Caffarelli – E' un plagio, quel marchio appartiene alla mia famiglia». Barisone non replica: «Ne discuteranno gli avvocati, preferisco non commentare». È ancora Caffarelli ad annunciare che, a partire da marzo, quando scadrà ufficialmente il contratto d’affitto con Barisone, nei locali di via Ovada 21 potrebbe arrivare un nuovo gestore: a quel punto in città avremo due “Trattorie dell’Angelo”?
16/01/2019

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano