Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Stipendi in arrivo: “emergenza finita”? E si parla dei buoni pasto

Stipendi dei comunali puntuali per il mese di novembre. “Si torna a respirare”, dice il delegato Cisl. E così c'è il tempo per parlare dei buoni pasto: “proposto una riduzione del valore, noi ci opponiamo; la trattativa è aperta”
ALESSANDRIA - Il peggio sembra passato. Almeno per questo mese: “ci risulta che gli stipendi entro domani saranno accreditati regolarmente. Abbiamo anche segnali positivi per quanto riguarda il mese di dicembre e la tredicesima”. A sostenerlo è il delegato Cisl Claudio Braggio al termine di una riunione che si è tenuta ieri a palazzo Rosso.
I delegati sindacali hanno nuovamente incontrato i rappresentanti dell'amministrazione per mettere a punto il disegno riorganizzativo. “Diciamo che sono state tracciate, nel corso delle precedente riunione, le macro linee guida. Ora si tratta di entrare nei dettagli”, dice Braggio.
La trattativa, però, è appena iniziata. “Un dato di partenza ci sembra positivo: la volontà di dialogo registrata. Se si parte da questo presupposto, non ci sono accordi impossibili”.
Per il delegato, “dopo l'emergenza si torna a respirare, almeno per ora”. C'è quindi lo spazio per parlare di funzioni e di settori, di mansioni e di buoni pasto. Tra gli argomenti toccati c'è stato infatti quello del “riallineamento” dei buoni pasto per i dipendenti pubblici “imposto dalla spending review e di cui si sta trattando a livello nazionale”. Ma, ad Alessandria c'è uno scalino in più da affrontare: secondo la spending review tutti i buoni pasto dovrebbero non superare i 7 euro. Attualmente per i dipendenti comunali alessandrini la somma corrisposta sotto forma di buoni è di 7,50 euro. “L'amministrazione ci ha proposto un abbassamento a 5,29 euro. Noi ci opporremo”, dice Braggio. “Sono buoni dati sull'effettiva presenza in ufficio e sono comunque spesi nei bar e locali della città, creando un circolo virtuoso”, fa presente il delegato sindacale. “E' bastato vedere cosa è successo e la preoccupazione che ha destato negli esercenti quando erano stati sospesi”, aggiunge. Ora gli arretrati sono stati corrisposti. Per i prossimi buoni la trattativa sul valore è appena iniziata.
 
27/11/2012

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano