Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Sciopero lavoratori servizi educativi indetto dall'Usb

Il 26 aprile si fermano gli educatori e gli assistenti socio educativi, aderenti all'Unione sindacale di Base, delle scuole materne e degli asili nido di Alessandria. Una scelta derivante dalla situazione ancora incerta e negativa del servizio educativo e dei lavoratori precari coinvolti
"L'Unione Sindacale di Base, visto il perdurare della situazione negativa riguardante il servizio educativo scolastico e il personale precario degli asili nido e scuole materne comunali, a seguito dell’esito negativo dell’incontro tra amministrazione comunale e RSU in data 12 aprile, visto il mandato conferito dei lavoratori, ai sensi delle normative vigenti, comunica che è indetto in data 26 aprile uno sciopero dell’intera giornata di lavoro di tutto il personale dei servizi scolastici, educatori e assistenti socio educativi". Questa è la comunicazione inviata dall'Usb alla Prefettura, al Comune di Alessandria, all'Aspal e agli organi d'informazione. Lo sciopero era stato organizzato per la giornata del 24 aprile, prima della festa della Liberazione, ma visto lo spostamento dell'assemblea dei lavoratori da parte delle Rsu del Comune nella stessa giornata, per poterne garantire svolgimento e partecipazione, l'Usb ha differito lo sciopero alla giornata di giovedì 26 aprile, con la possibilità di una manifestazione proprio sotto Palazzo Rosso, per rendere più ampia la partecipazione.
Lo sciopero indetto dal sindacato di base è una sorta di "risposta immediata" alle strade che l'amministrazione sembra voler intraprendere e che sono state delineate nell'incontro tra le Rsu e l'Ente comunale (dirigente, assessore e tecnici degli uffici) nella giornata di giovedì 12 aprile.
"Nonostante i percorsi già intrapresi un anno fa per le lavoratrici delle mense ed i percorsi fattibili proposti da Usb da poter intraprendere per salvare i servizi educativi e tutti i precari; a fronte della continua miopia politica e dei pruriginosi interessi da parte di questa amministrazione comunale e dei suoi dirigenti nel perseverare la ricerca di soluzioni con cooperative, il sindacato per difendere i “gioelli di famiglia” è stato costretto a dichiarare sciopero per l’intera giornata per il giorno 26 aprile".
Ma l'Usb non si ferma qui: oltre a mettere a disposizione di tutti i lavoratori e lavoratrici questo strumento di protesta e opposizione, "entra prepotentemente nella campagna elettorale invitando tutti i cittadini, soprattutto i 5000 che hanno sottoscritto l’appello del comitato spontaneo, a non votare alle prossime elezioni quei candidati sindaco che non abbiano inserito nel programma elettorale COME intendono salvaguardare i beni comuni, gli asili nido, i servizi educativi, il personale precario".
25/04/2012

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa