Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

Poste, ecco come cambia la consegna in città (e non solo)

A Novi Ligure e in pochi altri centri parte la Joint Delivery, che prevede una doppia rete di distribuzione della corrispondenza. Esclusi Comuni popolosi come Gavi e Pozzolo, che insieme a tutti gli altri paesi passano alla consegna a giorni alterni
NOVI LIGURE – Al via anche a Novi Ligure il nuovo sistema di consegna della corrispondenza varato da Poste Italiane. Il piano si chiama Joint Delivery – consegna congiunta – e prevede due reti di consegna: una “business”, che riguarda la posta registrata (come raccomandate e assicurate) e i pacchi, l’altra “di base”, su cui viene convogliata la corrispondenza ordinaria come lettere e cartoline.

La differenza principale consiste nel fatto che mentre la rete business rimane attiva tutti i giorni (anche al sabato mattina), quella di base è in funzione solo a giorni alterni. L’obiettivo è semplice: ridurre l’impegno sulla corrispondenza ordinaria – che ormai è stata in gran parte soppiantata dalle email – e potenziare la consegna dei prodotti che rendono e che sono in continuo aumento (come i pacchi, grazie al boom del commercio online).

Oltre alla città di Novi, la Joint Delivery riguarderà anche Arquata Scrivia, Basaluzzo, Cassano Spinola, Serravalle Scrivia, Vignole Borbera e Villalvernia. In tutti gli altri Comuni, si passa invece alla consegna della posta a giorni alterni senza eccezioni: una settimana la corrispondenza sarà consegnata al lunedì, mercoledì e venerdì; la settimana successiva al martedì e al giovedì. Dalla Joint Delivery sono stati esclusi anche centri popolosi del novese come Pozzolo Formigaro, Gavi e Stazzano. Pare infatti che il numero di abitanti non sia stato l'unico criterio utilizzato da Poste per stilare gli elenchi dei Comuni interessati dal nuovo sistema di consegna. Una conferma in tal senso arriva dal fatto che in provincia i centri interessati dalla Joint Delivery sono 19 (oltre a quelli già citati, ci sono ad esempio Alessandria, Valenza, Casale Monferrato, Ovada e Acqui Terme), tra cui non compare Tortona.
24/05/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Festival Adelio Ferrero 2018, intervista a Roberto Lasagna e Barbara Rossi
Festival Adelio Ferrero 2018, intervista a Roberto Lasagna e Barbara Rossi
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa