Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Protesta

Mille firme per dire no all'eolico nelle valli

Il comitato 4 Valli ha depositato la petizione in Provincia contro i progetti presentati da tre diverse società e che interessano i crinali dell'appennino. E, intanto, spunta un ulteriore progetto di Enel Green Power
Ha raggiunto la quota simbolica di mille firme la petizione del comitato 4Valli per la tutela del territorio a cavallo tra le provincie di Alessandria, Pavia e Genova, interessato da tre progetti di realizzazione di centrali eoliche. Le firme sono state depositate nei giorni scorsi negli uffici della provincia di Alessandria, insieme ad un corposo dossier. La raccolta era partita lo scorso luglio, in occasione di un'escursione sul Chiappo, monte interessato ai progetti e che, secondo gli oppositori, rischia di essere “devastato” dalle torri, altre fino a 150 metri, ma anche dalle opere accessorie per la realizzazione di cavodotti e strade per portare il materiale in quota. Il progetto di maggiori dimensioni conta 66 pale in totale. Scegliere la strada dello sfruttamento del territorio per impianti di tali dimensioni, secondo il Comitato equivarrebbe a fare marcia indietro rispetto alle politiche provinciali e regionali fino ad oggi perseguite, che hanno sempre puntato su progetti di filiera e che hanno visto nascere esempi di micro imprenditorialità, come il caseificio Montebore, il rifugio Orsi in val Curone, quello dei piani di San Lorenzo in Valborbera. “Tutti settori, sia l'agropastorale sia il turismo – fanno presente i portavoce del Comitato – che già hanno alle spalle un indotto economico e occupazionale significativo e che in rapporto al capitale investito creano posti di lavoro in misura incomparabilmente maggiore a quelli degli impianti eolici”. Il dossier mette anche in evidenza come nel corso delle conferenze dei servizi già avviate, “si siano già evidenziate gravissime criticità nei progetti presentati e come sia in corso di valutazione una moratoria da parte della Regione per porre fine ad un vero e proprio far west di progetti”. E, infatti, mentre è già partito l'iter di valutazione dei almeno due, arriverà a breve un quarto progetto, presentato nuovamente da Enel Green Power. Il braccio di Enel che si occupa di energie alternative ci prova per la terza volta, ma in questo caso, punta su un territorio più limitato, in valle Staffora. Un impianto da 25 megawatt per la produzione di circa 46,6 gigawatt annui. Le valli in provincia di Alessandria, Borbera e Curone, in questo caso subirebbero “solo” effetti collaterali, ossia l'impatto delle opere di cantierizzazione (come le strade per portare a monte il materiale) e per i cavidotti in quanto l'energia prodotta verrebbe incanalata e portata alla centrale elettrica di Vignole Borbera. In questo caso per il territorio alessandrino sarebbe una beffa, in quanto le ricadute economiche potrebbero andare solo ai comuni che ospitano l'impianto vero e proprio e ai comuni confinanti, mentre il peso dei cantieri ricadrebbe su tutta la valle. Il progetto deve essere ancora depositato negli uffici della provincia.
30/10/2011

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa