Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Società

"Libera la domenica": oltre 4 mila firme

La raccolta firme per “Libera la domenica”, svoltasi nelle città centro zona della Provincia domenica scorsa ha raggiunto quota 4 mila. Grande partecipazione in tutte le città (Alessandria, Ovada, Novi Ligure, Casale, Tortona e Acqui Terme) e soddisfazione da Confesercenti, promotore dell'iniziativa
 PROVINCIA - La raccolta firme per “Libera la domenica”, svoltasi nelle città centro zona della Provincia domenica scorsa, ha avuto un grande riscontro, portando a quasi 4.200 le sottoscrizioni da parte dei cittadini. Obiettivo della Confesercenti è presentare al Governo una proposta di una legge di iniziativa popolare per cambiare la normativa sulle liberalizzazioni e riportare nell'ambito delle competenze delle Regioni le decisioni sulle aperture domenicali degli esercizi commerciali.
Domenica scorsa, davanti alle chiese dei centri zona (Alessandria, Acqui, Casale, Novi, Ovada e Tortona), sono stati installati i gazebo, ai quali sono affluiti Sindaci, titolari di negozi, dipendenti e comuni cittadini al fine di contribuire all’iniziativa popolare di raccolta firme, che ha già superato, in tutta Italia, le 100.000 adesioni.

“Nonostante il brutto tempo che è proseguito per tutta la giornata, le persone non si sono scoraggiate e siamo davvero soddisfatti degli esiti raggiunti- commenta il presidente provinciale Sergio Guglielmero- Nei primi giorni di maggio sarà reso noto il dato finale definitivo delle firme raccolte in tutta Italia. Intanto sembra ormai certo che fra pochi giorni avremo un nuovo Governo,quindi i nostri rappresentanti nazionali, con a capo il presidente Marco Venturi, sono pronti per presentare la richiesta di abrogazione delle disposizioni contenute nel decreto n.201 “Salva Italia”, che ha dato avvio alla deregolamentazione degli orari di apertura dei negozi. Devo esprimere infine il più sincero ringraziamento ai Vescovi della Provincia ed ai parroci per tutto il sostegno fornito all’iniziativa”.

“Sono state 1.834 le firme raccolte domenica- conclude la presidente di zona di Alessandria Manuela Ulandi- Se a queste aggiungiamo le 185 sottoscrizioni effettuate nelle due serate svoltesi le scorse settimane nei bar di Alessandria e le oltre 2 mila firme della fine dello scorso anno, abbiamo un totale davvero cospicuo. Ringrazio tutti coloro che hanno voluto testimoniare l’adesione, ricordando in modo particolare i sindaci di Alessandria Rita Rossa e di Casale Giorgio Demezzi, l’europarlamentare Oreste Rossi,l’assessore regionale Riccardo Molinari, tutti i titolari e dipendenti dei negozi ed i cittadini che ci hanno sostenuto. Non appena sarà insediato il nuovo Governo incontreremo ad Alessandria tutti i parlamentari eletti in Provincia per spiegare loro il senso del nostro progetto e raccoglierne l’adesione” .
24/04/2013

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani