Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

Ilva, l'ipotesi cessione vicina a diventare realtà?

Secondo quanto dichiarato dal ministro Guidi "Ci sono 4-5 manifestazioni di interesse e Arcelor Mittal rimane tra gli interlocutori". Intanto, oggi, giovedì 31 luglio, Rocchino Muliere incontrerà il commissario Gnudi
NOVI LIGURE - Nei giorni scorsi sul sito del Sole 24 Ore si è parlato nuovamente di Ilva, in particolare, il ministro per lo Sviluppo economico Federica Guidi ha dichiarato che “Ci sono 4-5 manifestazioni di interesse e Arcelor Mittal rimane tra gli interlocutori che sono a uno stadio più avanzato”.

Insomma non pare poi così lontana l’ipotesi di una cessione del gruppo siderurgico italiano ad altri patron dell’acciaio nazionali o internazionali. Inoltre il ministro Guidi ha affermato che “l’obiettivo primario per lo stabilimento di Taranto resta il piano ambientale, ma nello stesso tempo serve stabilizzare la situazione di liquidità dell’azienda, proiettandola verso una nuova compagine azionaria e una nuova soluzione industriale”.

Certamente di questo si parlerà lunedì prossimo 4 agosto in prefettura a Alessandria quando si avrà nuovamente un incontro fra le rappresentanze sindacali dell’Ilva di strada Boscomarengo, il sinda-co Rocchino Muliere, il prefetto Romilda Tafuri ed esponenti del Governo. Una decina di giorni fa al summit che è stato definito dal primo cittadino “positivo” era presente il viceministro dell’Economia Enrico Morando. Ora è certo che le banche daranno all’Ilva il prestito ponte richiesto per poter fronteggiare l’emergenza fino alla fine dell’anno.

Già nelle settimane scorse i rappresentanti della Rsu hanno chiesto al Governo e nella fattispecie al viceministro Morando garanzie nell’ipotesi che il polo siderurgico Ilva del gruppo Riva venga venduto.
Stando a quanto affermato dai lavoratori dello sta-bilimento novese lo scorso 7 luglio le risorse per andare avanti sono scarse perché non arriva materia prima sufficiente da Taranto. “Novi fa parte di un gruppo- hanno sottolineato i portavoce sindacali- e quindi è inevitabile che i problemi di Taranto si ripercuotano anche qui”. Ora si attende il 4 agosto per avere qualche certezza in più non solo per i dipendenti ma per l’intera città di Novi.

Intanto, nel corso del consiglio comunale di lunedì 29 luglio, Rocchino Muliere, che nella giornata di oggi, giovedì 31 luglio, incontrerà il commissario Gnudi, ha aggiornato l’Assemblea sugli ultimi svi-luppi della vicenda Ilva, in particolare sulla riunione svoltasi nei giorni scorsi presso la Prefettura di Alessandria alla presenza, tra gli altri, del Vice Mini-stro Enrico Morando, dei parlamentari della zona e di alcuni consiglieri regionali. Il Sindaco si è detto soddisfatto per lo sblocco del finanziamento ponte necessario a pagare il premio di produttività ai dipendenti e di aver ricevuto rassicurazioni per il coinvolgimento di Novi Ligure in un tavolo nazionale sull’Ilva di prossima istituzione.

“Per l’immediato le soluzioni sono state trovate – ha affermato il Sindaco -. Quello che ci preoccupa maggiormente è il futuro del gruppo siderurgico ancora avvolto nell’incertezza per quanto riguarda la mancanza di un piano industriale e per le voci sulla cessione del gruppo stesso da parte dell’attuale proprietà. Di questi argomenti parlerò personalmente con il commissario straordinario Piero Gnudi in un incontro fissato per giovedì nella sede milanese dell’Ilva”.



31/07/2014
Marzia Persi - m.persi@ilnovese.info

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano