Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

I mezzi Atm ancora sotto sequestro: “proporremo un piano di rientro”

Il sequestro di sei mezzi di Atm da parte di Valenza Reti non ha, per ora, causato disagi al servizio. Cabella: “non appena si insedierà il nuovo amministratore chiederemo un incontro per proporre un piano di rientro dal debito. Certo la situazione non è rosea”
ALESSANDRIA - Restano sotto sequestro i mezzi Atm dopo l'azione legale intrapresa da Valenza Reti, la partecipata del comune di Valenza che vanta un credito di circa 200 mila euro nei confronti dell'azienda di trasposto alessandrina. Dopo l'imbarazzo e le scuse da parte del sindaco di Valenza Valerio Cassano sia al sindaco di Alessandria, sia al presidente Atm Gianpaolo Cabella, resta ora da superare il nodo dei mezzi sotto sequestro. L'imbarazzo deriva dal fatto che “il comune, socio di Atm e di Valenza Reti, ha di fatto sottratto qualcosa a se stesso”, dicono in Atm.
“Si tratta di tre mezzi di servizio, due autobus che servivano la linea per Valenza, e un mini bus di quelli utilizzati per il servizio a chiamata – spiega Cabella – Il servizio, al momento, non ha subito interruzioni, ma siamo all'osso e se si dovesse fermare un mezzo, è ovvio che potrebbero presentarsi problemi”.
Rientrare in possesso degli autobus sotto sequestro “temo che non sarà un'operazione fattibile da un giorno all'altro”. Anche il sindaco Cassano conferma come, “una volta nominato il nuovo vertice di Valenza Reti le parti si incontreranno”. Atm ha tutta l'intenzione di “proporre un piano di rientro dal debito”.
Certo, aggiunge “la situazione non è rosea e di fatto non è cambiato nulla dallo scorso luglio (quando sono iniziati i problemi di liquidità che hanno messo in forse, ogni mese, gli stipendi ai dipendenti, nda). Mi auguro che sia stato un episodio limitato a che non ci siano altre azioni di quel genere in corso. Innegabile che abbiamo ingenti debiti nei confronti dei fornitori.”
A giorni dovrebbero ripartire i tavoli di confronto con sindacati e amministrazione per la discussione del piano aziendale “prosciugato” di circa 3 milioni di euro.
26/01/2013

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook

Cremonese-Alessandria 1-0. Il post partita
Cremonese-Alessandria 1-0. Il post partita
Cremonese-Alessandria 1-0. Il post partita
Cremonese-Alessandria 1-0. Il post partita
Gavi, trovato morto nel furgone
Gavi, trovato morto nel furgone
A Barcellona la manifestazione pro migranti
A Barcellona la manifestazione pro migranti
Il fantastico mondo delle drag queen
Il fantastico mondo delle drag queen
Scuola e Mobilità, il punto con Uil Informa
Scuola e Mobilità, il punto con Uil Informa
Como-Alessandria 2-1. Il post partita
Como-Alessandria 2-1. Il post partita
'You will not be a slave for ever'
'You will not be a slave for ever'
Uil presenta il corso sull'obesità infantile
Uil presenta il corso sull'obesità infantile
Alessandria-Piacenza 1-0. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Piacenza 1-0. Le foto di Gianluca Ivaldi