Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Tortona

Green Economy: la ricetta per uscire dalla crisi

Al Parco Scientifico Tecnologico di Rivalta Scrivia si è parlato di innovazione, di giovani e di Green Economy alla presenza dell’onorevole Realacci

Qual è la ricetta giusta per uscire dalla crisi? Spesso si pensa che questo "mostro apocalittico", che ha sostituito nell’immaginario collettivo la fine del mondo predetta dai Maya, abbia paralizzato l’industria, ma in realtà in Italia abbiamo diversi esempi di eccellenza, soprattutto nel campo della Green Economy, come evidenziato dall’onorevole Ermete Realacci nel suo libro Green Italy. Il libro è stato oggetto di un’iniziativa presso il Parco Scientifico Tecnologico, uno degli poli di eccellenza piemontesi sulle energie alternative, alla presenza, oltre che dell’onorevole e di diverse autorità, anche del cavaliere Vittorio Ghisolfi e del figlio Guido, rispettivamente presidente e del vicepresidente del Gruppo Mossi & Ghisolfi. Alle imprese nel campo dell’innovazione del gruppo M&G è stato dedicato un intero capitolo del libro, illustrando il progetto in attuazione sul bioetanolo di seconda generazione (ossia quello che non proviene da fonti vegetali per l’alimentazione).

“Noi siamo i figli di Leonardo e Raffaello, non possiamo essere avviliti da 40 o più anni di malgoverno”, con queste parole il vicepresidente si è rivolto al pubblico, raccontando i problemi che un’azienda deve affrontare per investire in Italia: “le amministrazioni spesso non sanno neppure che documenti occorrono ad un'azienda che richiede la possibilità di costruire nelle loro comune”. Insomma, la burocrazia sembra essere uno dei mali che continuano a lasciare  Il Paese in crisi. Non sono mancate critiche al mondo scolastico italiano e al ricambio generazionale:” Dobbiamo investire sui giovani, ma come si fa quando la nostra migliore università, Bologna, è 163esima nella classifica mondiale?  Dobbiamo rimboccarci le maniche, perché è nel nostro Dna la capacità di competere sul mercato internazionale”

“Una spinta all’innovazione e al miglioramento è fondamentale”, queste le parole dell’onorevole Realacci che ha continuato insistendo su quanto sia importante che “L’Italia acquisisca un forte senso del sé. Dobbiamo in tutti i campi fare quello che si è fatto con il vino,  cercando la qualità e la novità a discapito della produzione di massa, il resto verrà da sé”.

28/04/2012
Nicola Santagostino - redazione@tortonaonline.net

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa