Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Frascarolo ai Lions: "chiusa un'era durata 170 anni, ma se ne apre una nuova"

La "nuova era" per la Cassa di Risparmio di Alessandria, incorporata alla banca di Legnano, la crisi economica e le risposte del sistema produttivo i temi toccati da Carlo Frascarolo in una serata organizzata dal Lions Club Bosco Marengo Santa Croce
"E' vero, è finita un'era durata 170 anni per la Cassa di Risparmio di Alessandria, ma ne è iniziata una nuova". Lo ha detto con emozione sincera Carlo Frascarolo, Vice Presidente della Banca di Legnano già presidente della Cassa di Risparmio di Alessandria, relatore alla serata organizzata lunedì scorso dal Lions Club Bosco Marengo Santa Croce

Introdotto dalla presidente del Club Rosalba Marenco, Frascarolo è partito da un’analisi della debolezza politica dell’Europa centro-occidentale e dell’andamento del PIL dei principali paesi stranieri, per illustrare come la crisi economica in cui l’Occidente è scivolato non si sia ancora risolta, constatandone l’estensione dall’economia alla società, alla politica, ai grandi equilibri internazionali. La debolezza della finanza si mescola alla debolezza delle istituzioni. L’Italia, in particolare, è giunta alla crisi mondiale del 2008 dovendo già affrontare difficoltà interne, per cui sta incontrando maggiori problemi nel ritrovare il percorso della ripresa rispetto ad altri paesi europei e a nazioni emergenti.

Il mutare degli scenari economici di questi ultimi anni ha portato le banche ad una revisione del loro ruolo e delle strategie di gestione, per potere affrontare la crisi e rimanere competitive sul mercato oltre che solide finanziariamente.
Un esempio è la fusione fra Cassa di Risparmio di Alessandria e Banca di Legnano, concepita nel luglio scorso su consiglio e proposta della Banca d’Italia alla Capogruppo BPM ed attuata l’11 febbraio.

Alle mirate domande dei soci e degli ospiti su questo importante cambiamento nella Banca
considerata da sempre “ la banca del nostro territorio” il Vice Presidente Frascarolo ha risposto: “ La nuova Banca con 208 sportelli ha un patrimonio netto di 1.350 milioni di Euro contro i 160 milioni della Cassa di Risparmio di Alessandria. Questa potenziata patrimonialità permetterà una maggiore elasticità nella gestione del credito alle imprese e ai privati, e sarà in grado di rilasciare nuove risorse all’interno del sistema economico territoriale. La banca diventa più grande e più forte anche se a malincuore si chiude un’era durata 170 anni, ma ne inizia un’altra. E’ il mondo che cambia e bisogna evolversi per essere in grado di rispondere alle mutate esigenze del mercato”.

Tra il numeroso pubblico erano presenti il Vice Presidente della Regione Piemonte Ugo Cavallera e l’on. Renzo Patria, soci del Club, il sindaco di Bosco Marengo Angela Lamborizio, il secondo Vice Governatore Distrettuale Lions Vittorino Molino.

La serata ha visto l’ingresso di 5 nuove socie: Roberta Bona, Patrizia Lasagna, Mariella Pozzi, Felicita Santagostino, Manuela Ulandi. Tutte dinamiche e attive in diversi campi professionali hanno pronunciato la promessa e l’impegno all’ attuazione del motto lionistico “We Serve”. Con loro il Club Bosco Marengo Santa Croce ha raggiunto il numero di 50 soci nell’arco di vita di cinque anni.

12/03/2012
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook

Fossati, chiude dopo 65 anni la drogheria di via Roma

Novi Ligure | Ultimo giorno di lavoro per lo storico esercizio commerciale gestito da Gianni Fossati e Anna Bigatti. I motivi della chiusura? “Una volta c’erano 13 drogherie, una ventina di negozi di alimentari, e poi macellerie e salumerie… Oggi invece ci sono 13 supermercati”

Festival internazionale di Montreal, in gara l'attore Andrea Vasone

Novi Ligure | "The plastic cardboard sonata", di Enrico Falcone e Piero Persello, è una delle due sole opere italiane in concorso. Vasone è il protagonista maschile, un modesto agente immobiliare che vive nella periferia estraniante di una grande città.

Cassa integrazione in calo ma il Piemonte è la seconda regione per ore richieste

Provincia | A livello nazionale il calo è del 29,9% nei primi sette mesi dell’anno rispetto allo stesso periodo del 2014, in Piemonte del 14,7%, in provincia di Alessandria del 16%. cortese (Uil Piemonte): “la crisi internazionale esplosa nel 2008 sta per varcare l'ottavo anno e lascia presagire che non ha nessuna intenzione di abbandonarci"

Artigianato, settore strategico: ma la ripresa non si vede

Novi Ligure | Con 11.967 aziende, il settore artigiano continua a rappresentare il 26,7 per cento del totale delle imprese in provincia, ma nel 2014 ci sono state ben 243 chiusure

Mercato a km0: bando aperto fino al 7 settembre

Ovada | I produttori agricoli locali possono candidarsi a uno spazio accanto a via San Paolo per la vendita del sabato mattina. Precedenza a chi è di Ovada, poi tutto il territorio e la Valle Stura
Arte sui muri: come sarebbe la città?
Arte sui muri: come sarebbe la città?
L'uomo dei Cappelli
L'uomo dei Cappelli
Libarna come non l'avete mai vista
Libarna come non l'avete mai vista
L'inaugurazione della mostra Percorso dell'Anima
L'inaugurazione della mostra Percorso dell'Anima
Fabbio: Meier, un occasione per gli alessandrini di ritrovarsi
Fabbio: Meier, un occasione per gli alessandrini di ritrovarsi
Meier: posizionamento ultima arcata
Meier: posizionamento ultima arcata
Cavalcavia: tanti problemi ma nessun intervento concreto
Cavalcavia: tanti problemi ma nessun intervento concreto
Kovacic incatenato davanti al Comune chiede maggiori servizi per disabili e profughi
Kovacic incatenato davanti al Comune chiede maggiori servizi per disabili e profughi
Temporale: passaggio pedonale allagato e cartello stradale abbattuto
Temporale: passaggio pedonale allagato e cartello stradale abbattuto
Alessandria-Juve Stabia 1-0. Le dichiarazioni del dopo gara
Alessandria-Juve Stabia 1-0. Le dichiarazioni del dopo gara