Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Economia e lavoro

Essex, esuberi ridotti e lavoratori ricollocati

Sul tavolo c'erano 41dipendenti (operai, impiegati e quadri) nella sezione di stabilimento di Quattordio che si occupa della produzione dei prodotti in alluminio (Round Wire).Ora il problema riguarda ancora undici persone
QUATTORDIO - La soddisfazione c'è perché il numero di esuberi è stato profondamente ridotto, anche se non del tutto. L'ipotesi di accordo raggiunta fra la dirigenza della Essex di Quattordio e le organizzazioni sindacali della categoria dei chimici, Filctem Cgil e Femca Cisl, è stata discussa nelle assemblee dei lavoratori dello stabilimento che “si sono dichiarati favorevoli praticamente all’unanimità alla ratifica dell’intesa”, come si legge su una nota sindacale. Sul tavolo c'erano 41 esuberi (operai, impiegati e quadri) nella sezione di stabilimento che si occupa della produzione dei prodotti in alluminio (Round Wire), della logistica, della qualità e della portineria. In questa fase congiunturale la Cgil e la Cisl guardano al bicchiere mezzo pieno e “pur nella difficile e drammatica situazione di una procedura di licenziamento collettivo così importante” parlano di “soddisfazione per l’esito della trattativa”.

Il risultato “del complesso confronto con l'azienda", come dice Marco Sali della Filctem Cgil, è che dei 41 esuberi, undici verranno riassorbiti in azienda, sette impegnati nella logistica e nel servizio di portineria troveranno “un’alternativa occupazionale nei fornitori storici dell’azienda, motivo per cui non perderebbero una sola giornata di lavoro e continuerebbero di esodo incentivato a svolgere le abituali mansioni”, mentre una decina di persone ha accettato la proposta di incentivazione economica concordata per un esodo volontario. In pratica, su 41 esuberi, quelli a rischio reale sono scesi a undici. Complessivamente la Essex occupa, al netto degli esuberi e delle uscite programmate, circa 190 persone. “Grazie all’opera sindacale e della rsu (rappresentanza sindacale unitaria) è stato possibile innescare un complicato gioco di incastri che ha permesso di aprire spazi prima preclusi e trovare soluzioni interne atte alla ricollocazione di varie figure professionali” sottolineano Cgil e Cisl.

L’unità della Essex è divisa su due stabilimenti, distanti pochi centinaia di metri l’uno dall’altro, la proprietà oggi è di una multinazionale coreana e la produzione è divisa in due diverse tipologie: Round Wire e Energy Wire. Per quest'ultima è prevista invece un potenziamento. “Quattordio – è la valutazione che arriva dalle organizzazioni sindacali confederali - sarà l’unico stabilimento europeo del gruppo a produrre i cavi trasposti. Questo oltre ad auspicarlo sarà da verificare”. 
14/02/2017

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Operazione Borderline
Operazione Borderline
Alecomics 2018: i vostri scatti!
Alecomics 2018: i vostri scatti!
Per un'Europa senza muri: presidio e corteo per una cultura dell'accoglienza e dell'integrazione
Per un'Europa senza muri: presidio e corteo per una cultura dell'accoglienza e dell'integrazione
Alessandria-Genoa 0-4. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Genoa 0-4. Le foto di Gianluca Ivaldi
Maltrattamenti e insulti in una scuola dell'infanzia: il video che incastra le due maestre
Maltrattamenti e insulti in una scuola dell'infanzia: il video che incastra le due maestre
Ponti Alessandrini: per non piangere domani su ciò che andava fatto ieri
Ponti Alessandrini: per non piangere domani su ciò che andava fatto ieri
Ponte Tiziano: la crepa sul terrapieno
Ponte Tiziano: la crepa sul terrapieno
Teatro Comunale e Caffè Marini, cresce il degrado
Teatro Comunale e Caffè Marini, cresce il degrado
L'ex mercato coperto di via San Lorenzo tenta la rinascita
L'ex mercato coperto di via San Lorenzo tenta la rinascita
Il crollo del viadotto Morandi a Genova
Il crollo del viadotto Morandi a Genova