Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Tortona

Dipendenti Comunali, a un passo dallo stato di agitazione

I dipendenti del Comune di Tortona non ci stanno, e puntano i piedi. "Esprimiamo sdegno e protesta nei confronti della campagna denigratoria e delegittimante posta in essere dall'Assessore al personale e sostenuto dai vertici politico e governativi". E lo stato di agitazione è sempre più vicino
ECONOMIA E LAVORO - Il clima, inutile dirlo, è teso e i dipendenti del Comune di Tortona non ci stanno, e puntano i piedi. "Esprimiamo sdegno e protesta - spiegano, in un comunicato stampa presentato nel corso della conferenza convocata nel pomeriggio di ieri, lunedì 26 ottobre - nei confronti della campagna denigratoria e delegittimante posta in essere dall'Assessore al personale e sostenuto dai vertici politico e governativi, per ottenere il faicle consenso dell'opinione pubblica ed ergersi a moralizzatori". I problemi, spiegano le rappresentanze sindacali, sono molti ed il silenzio dell'Amministrazione, più volte interpellata, sembra aver aperto la strada allo stato di agitazione, già minacciato e ormai prossimo.

"I dipendenti - spiega Paola Bisio (Uil Fpl) - sempre stati disponibili anche oltre i limiti dei rispettivi ruoli professionali, orari di lavoro e riconoscimenti economici o di carriera. I fatti parlano chiaro: sono sotto organico di 50 posti, tanti hanno accumulato negli anni centinaia se non migliaia di ore di ferie che non verranno mai pagate, le ore di straordinario effettuate sono la metà di quelle disponibili, l’assenteismo per malattia è praticamente inesistente". Le rivendicazioni sulla contrattazione decentrata vanno avanti da un anno e, spiegano i sindacati, il tavolo delle trattative viene costantemente disertato, nonostante gli innumerevoli solleciti.

A pesare, più di recente, anche la questione del Mef, "volutamente strumentalizzato". "Noi siamo certi - continuano le rappresentanze sindacali - che si possa dimostrare che i dipendenti non hanno percepito nulla in modo illegittimo, a meno che l’interesse prevalente dell’attuale Amministrazione e del Segretario Generale non sia quello di far ricadere tutte le responsabilità sull’amministrazione precedente, in questo caso il risultato è scontato!". Ad essere contestato dal Mef, specificano, non il fatto che i 610mila euro siano stati distribuiti illegittimamente, ma la correttezza della procedura, per la quale sono stati richiesti al Comune ulteriori dati. "E dire che di problemi gravi ce ne sarebbero - continua Paola Bisio - ma chi governa non si preoccupa di migliorare l’efficienza, snellire le procedure e instaurare un clima di collaborazione. Non si preoccupa del fatto che manca la carta, mancano i mezzi di servizio per cui i dipendenti utilizziamo i loro e, quelli che ci sono, non ci sono soldi per aggiustarli o revisionarli; non si preoccupa dei computer rotti che non si possono sostituire, del fatto che mancano gli strumenti necessari a garantire la sicurezza sul lavoro e che tanti dei locali dove si lavora non sono a norma". 

L'Assemblea del personale ha così deciso tre passi, da mettere in atto per arginare la situazione e rivendicare il tavolo della contrattazione."Valuteremo per un eventuale esposto nei confronti del giornale on-line e dell’Assessore al personale per le ripetute parole e affermazioni offensive usate nei nostri confronti - concludono - presenzieremo il prossimo Consiglio Comunale con le magliette che oggi indossiamo per sensibilizzare e responsabilizzare tutti i consiglieri comunali e se l’Amministrazione, nonostante la diffida che abbiamo inviato, non si presenterà al tavolo della contrattazione, ripristineremo immediatamente lo stato di agitazione dandone immediata comunicazione al Prefetto e facendo ricorso al Giudice del Lavoro anche per attività anti sindacale".


 
27/10/2015

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa