Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Economia

Confcommercio, "nessuna ripresa, consumi in calo"

Da un'indagine della Confcommercio i consumi in Italia risultano in stallo. Cala anche la fiducia dei consumatori secono l'Istat. In Piemonte consumo pro capite è in ripresa ma è inferiore rispetto al 2007

“L'uscita dalla crisi risulta, secondo le nostre stime, particolarmente lenta, non permettendo alle famiglie di tornare entro il 2011 sui livello di consumo sperimentati nel 2007. In 17 regioni su 20, a fine 2011 il livello dei consumi reali pro capite potrebbe risultare inferiore a quello registrato nel 2000. Solo Molise, Friuli Venezia Giulia e Basilicata presenterebbero livelli di spesa reale pro capire moderatamente superiori a quelli registrati 11 anni prima”.

È un quadro per nulla positivo quello emerso da un'indagine della Confcommercio sulla previsione dei consumi nelle regioni italiane. I consumi non ripartono e l'uscita dalla crisi è molto più lenta di quanto prospettato fino a poco tempo fa. Ciò che emerge è un divario sempre maggiore tra regioni del Nord e regioni del Mezzogiorno che: “in assenza di un mutamento di rotta nelle dinamiche economiche territoriali non è verosimile ipotizzare una spinta alla crescita da parte delle regioni del Sud, le quali, per la combinazioni di ragioni demografiche ed economiche, verrebbero ulteriormente marginalizzate”.
Positivi invece i dati del Nord con quote in costante aumento sia nel Nord-Est (dal 21,8% al 22,2%) che la Nord-Ovest (dal 30,1% al 30,6%).

La scarsa crescita economica si accompagna a una generale sfiducia dei consumatori. L'Istat rivela infatti che nel mese di agosto la fiducia dei consumatori è calata a 100,3 dal 103,7 di luglio. A peggiorare marcatamente sono i giudizi su situazione economica del paese e sul mercato dei beni durevoli, oltre che una significativa flessione sul clima economico (da 74,9 a 70)

Com'è la situazione in Piemonte?
Come in tutto il Nord i consumi sono in crescita anche se in modo lieve. Aumentano i consumi delle famiglie nell'ultimo anno, dopo il biennio 2008-2009 in cui c'era stato un sensibile calo, pur attestandosi solo sul 1,2% per il 2010 e lo 0,8% per il 2011. Il consumo pro capite è in ripresa ma è ancora nettamente inferiore rispetto al 2007.
Il clima di fiducia dei consumatori è sensibilmente in calo anche nell'area del Nord-Ovest passando dal 102,6 di luglio al 100,7 di agosto. La situazione non è comunque drastica come nel Nord-Est dove si è
passati in un mese dal 108,3 al 95,5

30/08/2011

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano