Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Economia e Lavoro

Con il premio "Chiave a Stella", servizi per le piccole e media imprese

Le domande per il premio, rivolto a tutte le piccole e medie imprese la cui sede legale, o sede operativa principale, si trovi in Piemonte, sono da inviare entro il 30 giugno 2017
ECONOMIA E LAVORO - Bando di concorso per il conferimento di due premi da attribuire ad altrettante piccole medie imprese del territorio del Piemonte che si contraddistinguano sia per capacità di esprimere e coniugare innovazione e tradizione sia per eccellenza del prodotto e valorizzazione del territorio in Italia e all’estero.
“Chiave a Stella” è il Premio promosso da API Torino, Fondazione Magnetto e il quotidiano la Repubblica, in collaborazione con la Camera di commercio di Torino, Unioncamere Piemonte, Confapi Piemonte, UniCredit e con il supporto scientifico del Politecnico di Torino e della Scuola di Management e Economia dell’Università degli Studi di Torino.

Il Premio “Chiave a Stella” promuove la piccola e media imprenditoria per le sue capacità di generare ricchezza e conoscenza sul territorio in modo responsabile e nella consapevolezza delle significative ricadute che essa produce, compiendo scelte ed operando in armonia con il proprio contesto territoriale. Giunta alla sua nona edizione, l’iniziativa conferma la volontà di porre la piccola e media impresa al centro della valorizzazione e promozione del tessuto socio-economico piemontese, sostenendone la capacità di innovare, l’etica del lavoro e la responsabilità sociale.
È discrezione della Commissione Tecnica del Premio riservarsi la possibilità di conferire ulteriori riconoscimenti alle imprese candidate che si mostreranno meritevoli di menzione, anche al di fuori dei parametri di cui all’art. 2 del presente bando.
In particolare, in questa edizione del Premio la Commissione Tecnica valuterà con interesse le candidature da parte di imprese che di recente abbiano avviato investimenti economicamente rilevanti, finalizzati all’introduzione in azienda di tecnologie emergenti, non ancora consolidate né diffuse nel proprio settore di appartenenza.
Altrettanto interesse sarà rivolto all’imprenditorialità straniera in Piemonte, al centro di un fenomeno economico e sociale in assoluta crescita negli ultimi anni, che testimonia l’accoglienza del territorio nei confronti di altre comunità e la sua relativa capacità di attrarre risorse umane e nuovi investimenti.
Questa edizione del Premio “Chiave a Stella” sostiene e valorizza le piccole e medie imprese del territorio piemontese, conferendo il marchio di eccellenza creato nel 2009 a quelle imprese virtuose sia per capacità di esprimere e coniugare innovazione e tradizione, sia per eccellenza del prodotto e valorizzazione del territorio in Italia e all’estero.

Il premio è rivolto a tutte le piccole e medie imprese la cui sede legale, o sede operativa principale, si trovi in Piemonte e, in particolare, il cui fatturato sia compreso tra € 500.000,00 (cinquecentomila euro) e € 25.000.000,00 (venticinque milioni di euro). Non sono ammesse candidature al Premio da parte di imprese soggette a procedure concorsuali.

Sono previste due classi di premio:
1. per imprese con fatturato maggiore o uguale a € 500.000,00 e minore o uguale a € 3.000.000,00;
2. per imprese con fatturato maggiore di € 3.000.000,00 e minore o uguale a € 25.000.000,00.

Il premio prevede:
• la consegna dell’opera scultorea “Chiave a Stella” edizione 2017 in occasione di un evento pubblico;
• la visibilità sul quotidiano “La Repubblica”;
• la possibilità di utilizzare il logo del Premio sulla propria carta intestata.
Oltre a quanto sopra elencato, il Premio mette a disposizione delle imprese vincitrici i seguenti servizi:
• Assistenza personalizzata sull’innovazione: il sistema camerale (Unioncamere Piemonte e Camera di commercio di Torino) mette a disposizione un servizio di assistenza personalizzata volto a migliorare le capacità di gestione dell’innovazione attraverso la misurazione della performance dell’azienda in termini di innovazione, la redazione di un report di benchmarking e di un piano di azione per migliorare le potenzialità e superare le criticità, monitorato e supportato dai referenti camerali. Il servizio è gratuito.
• Supporto per la costruzione del bilancio integrato, ossia la possibilità di avvalersi della collaborazione del Dottorato di Business and Management dell’Università degli Studi di Torino, per la redazione del bilancio integrato.

A tutte le imprese partecipanti, purché siano rispettate le condizioni di ammissibilità di cui all’articolo 2, i Partner del Premio mettono a disposizione un “pacchetto di servizi”, di cui si potrà usufruire gratuitamente. Il pacchetto di servizi è stato pensato per sostenere l’impresa nella creazione di valore aggiunto, sotto molteplici profili, mettendo a sua disposizione l’esperienza maturata dai partner del Premio nei rispettivi ambiti di competenza. Il pacchetto dei servizi prevede:
• Plafond complessivo da parte di UniCredit di 40 milioni di euro destinati a finanziare la crescita dell’impresa (investimenti, circolante, internazionalizzazione, etc). Le aziende interessate, all’interno del link di partecipazione al premio, potranno dare il proprio assenso ad essere contattate da un Funzionario UniCredit, allo scopo dedicato.
• Servizi per l’innovazione: accesso ai servizi del sistema camerale (Unioncamere Piemonte e Camera di commercio di Torino) nell’ambito delle attività e dei canali della rete internazionale EEN (Enterprise Europe Network), volti a favorire la partecipazione delle piccole e medie imprese ai bandi europei (http://www.to.camcom.it/ALPS; www.pie.camcom.it/innovazione;):
o Pre-screening progettuale nell’ambito del programma Horizon 2020-Strumento PMI;
o Ricerca partner per partecipazione a bandi europei di ricerca e innovazione, diffusione di offerte e ricerche di tecnologie;
o Valutazione dei bisogni tecnologici con visita presso l’azienda;
o Prima consulenza in materia di proprietà intellettuale.
• Trasferimento tecnologico: il Politecnico di Torino metterà a disposizione, tramite l’Area Trasferimento Tecnologico e Relazioni con l’Industria, i propri servizi di “matching tecnologico” al fine di supportare le imprese nell’individuazione di tecnologie e/o competenze utili per l’innovazione di processo o di prodotto, tra quelle disponibili all’interno degli 11 Dipartimenti e più di 250 gruppi di ricerca.

La partecipazione al Premio è gratuita. L’iniziativa si articola nelle seguenti fasi:
1. Le imprese in possesso dei requisiti previsti dall’Articolo 2 devono inviare la propria candidatura, compilando la scheda denominata “storia d’impresa” disponibile sul sito di API Torino www.apito.it oppure al link http://survey.apiform.to.it/index.php?sid=53877&lang=it . Le candidature dovranno essere inviate entro venerdì 30 giugno 2017. Non saranno prese in esame le candidature restituite in formati diversi da quello indicato nel presente bando “storia d’impresa”. Altresì non saranno prese in esame le candidature che perverranno oltre la data indicata.
2. Le candidature pervenute entro i termini e nelle modalità indicate saranno sottoposte all’esame della Commissione Tecnica Esaminatrice del Premio, che - avvalendosi della collaborazione di dottori e/o dottorandi di ricerca della Scuola di Management e Economia dell’Università di Torino - decreterà le aziende vincitrici del Premio “Chiave a Stella”, edizione 2017.

In fase di valutazione la Commissione Tecnica si riserva, inoltre, la facoltà di approfondire e acquisire ulteriori informazioni, concordando con le imprese candidate un’eventuale visita presso le loro sedi. Con l’invio del format “storia d’impresa”, le imprese candidate dichiarano di essere a conoscenza delle condizioni di partecipazione indicate nel presente bando e di accettarle.
Le imprese vincitrici saranno proclamate nel mese di novembre 2017 nel corso di un apposito evento. La premiazione avverrà alla presenza delle autorità cittadine e dei rappresentanti delle associazioni e degli enti che promuovono il Premio e che collaborano alla sua realizzazione.
La Commissione Tecnica Esaminatrice è composta da sette membri, di cui due espressione rispettivamente del Politecnico e della Scuola di Management e Economia dell’Università di Torino, a garanzia dell’imparzialità di valutazione della Commissione. I restanti cinque membri saranno nominati dagli enti e dalle associazioni che promuovono il Premio e che collaborano alla sua realizzazione.
La Commissione, riunita nella sua prima seduta e prima di dare corso all’esame delle candidature, stabilirà i punteggi da attribuire ai criteri di valutazione delle candidature.
L’assegnazione dei premi avverrà a maggioranza qualificata dei voti della Commissione.

link al bando in originale: http://survey.apiform.to.it/index.php?sid=53877&lang=it

per info:
Lamoro scarl
Via Leopardi, 4 Asti
0141-532516
info@lamoro.it
 
30/05/2017

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Festival Adelio Ferrero 2018, intervista a Roberto Lasagna e Barbara Rossi
Festival Adelio Ferrero 2018, intervista a Roberto Lasagna e Barbara Rossi
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa
Operazione Borderline
Operazione Borderline