Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Serravalle Scrivia

Serravalle, commercianti uniti per rilanciare il paese nel nome della moda

Un gruppo di negozianti di Serravalle Scrivia ha organizzato una sfilata di moda: quasi una sfida impossibile, in un paese che convive con i 240 store dell'Outlet a pochi passi. A guidarli una ex commessa che ha lavorato per 16 anni nel centro commerciale e poi ha deciso di mettersi in proprio
SERRAVALLE SCRIVIA – Come può un negozio di abbigliamento sopravvivere a Serravalle Scrivia, con l’Outlet e i suoi 240 store a pochi passi? La sfida sembrerebbe impossibile, ma c’è chi l’ha raccolta aggregando intorno a sé altri commercianti del paese. Una squadra, quella creata da Adelaide Corleto (titolare del negozio Desma Creazioni), che ha voluto affrontare la cittadella dello shopping sul campo in apparenza più difficile: quello della moda.

Per lei – che ha lavorato 16 anni all’Outlet prima di mettersi in proprio – è stata davvero una partita vinta, a giudicare dalle centinaia di persone che hanno affollato il bel cortile dietro via Martiri della Benedicta dove Adelaide e i suoi colleghi hanno organizzato una sfilata degna di una grande città.

«Sono andata a lavorare all’Outlet il giorno stesso in cui ha aperto, nell’ormai lontano 2000 – racconta la 39enne di Serravalle – Dopo 16 anni ho lasciato il punto vendita di cui nel frattempo ero diventata responsabile e ad aprile del 2017 ho aperto il mio negozio in paese, nei pressi della stazione. Poi a novembre mi sono trasferita qui in via Martiri, con più spazio a disposizione e ampliando anche l’offerta merceologica».

Per resistere all’urto dei centri commerciali e della grande distribuzione le regole sono poche, ma difficili da mettere in pratica: «Puntare sul “lato umano” del commercio, avendo la massima attenzione per i clienti e proponendo prodotti che vadano oltre gli standard».

Riuscito l’esperimento della sfilata, ora l’obiettivo è potenziare la collaborazione con gli altri commercianti di Serravalle. In tanti comunque si sono già dati da fare, perché la manifestazione – che ha visto in prima fila il sindaco Alberto Carbone con la sua vice Giulia Marchioni – ha funzionato grazie all’impegno di diversi negozianti del paese come Antonino Proietto Randazzo dell’omonimo negozio di ottica, Sonia Ferrari di “Arte e capelli”, Cristina Carcavo di “Estetica 2C”, Francesca Arecco della “Casa del fiore” e Maria Grazia Fragnan dell’atelier novese “Grazia sposa”. Senza dimenticare le modelle Valentina Verdolivo, Gaia Ravera, Martina Guido, Eleonora Follis, Giorgia Bisio, Alexandra Mocanau, Letizia Simoni, Valentina Marcello e la piccola Arianna.
21/09/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano