Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Cgil, sciopero amaro

Presidio, ieri pomeriggio, davanti alla prefettura organizzato da Cgil in occasione dello sciopero nazionale proclamato in concomitanza con la discussione alla Camera della riforma del lavoro. “Un provvedimento iniquo e inadeguato che non migliora la qualità del lavoro nel nostro Paese”. I nodi alessandrini da sciogliere: la situazione dei conti del Comune e la rivolta dei braccianti a Castelnuovo
Nonostante i 35 gradi all'ombra, sono scesi in piazza, ieri pomeriggio, gli uomini e le donne della Cgil per manifestare contro il disegno di legge che si stava approvando alla Camera dei deputati sulla riforma del mercato del lavoro.

“Abbiamo letto che la riforma era passata proprio mentre stavamo per radunarci qui, davanti alla prefettura. Un momento che non avremmo voluto vivere”, dice un delegato Fiom.
Il presidio è stato organizzato in concomitanza con lo sciopero nazionale di 8 ore di tutte le categorie. “Non si sono però fermati i lavoratori del pubblico impiego perchè non c'è stato il tempo tecnico per il preavviso” spiega Gianluca Di Blase, segretario provinciale della Fp, funzione pubblica.
Per i dipendenti pubblici si apre in questi giorni un periodo di fuoco: “proprio oggi (ieri per chi legge, ndr) è arrivata la notizia del salvataggio in corner degli stipendi dei dipendenti comunali per il mese di giugno a causa della situazione finanziaria lasciata dalla precedente giunta. Ora il problema saranno le partecipate”.
Oggi, davanti al teatro, parleranno i dipendenti di Tra, teatro regionale alessandrino, i quali non è stato corrisposto lo stipendio. E il timore è che siano i primi di una lunga serie.
Non meno drammatica la situazione nel settore dell'agricoltura dove, in questi giorni, la Cgil si è schierata a fianco dei braccianti di Castelnuovo Scrivia. Venerdì alle 12 si terrà un incontro in prefettura “per affrontare la drammatica situazione all'azienda Lazzaro, ma non solo. Ci sono almeno altri due casi in provincia che vanno verificati. Noi, come sindacato, non possiamo fare controlli preventivi, perchè non ci è consentito entrare nelle aziende” spiega Silvana Tiberti, segretario provinciale. “Un avvocato ha dato la sua disponibilità a fornire tutela legale ai 40 braccianti di Castelnuovo. Sta valutando se ci sono i presupposti per fare appello all'articolo 18 della legge sull'immigrazione, articolo relativo allo sfruttamento e alla riduzione in schiavitù”.
28/06/2012

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


StrAlessandria 2019
StrAlessandria 2019
'Canapa in Festival' a Borgo Rovereto, le immagini della prima edizione
'Canapa in Festival' a Borgo Rovereto, le immagini della prima edizione
Alessandria-Albissola 3-0, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Albissola 3-0, le foto di Gianluca Ivaldi
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale