Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Bus, trattativa a oltranza anche oggi

Nella sede di Confindustria Alessandria fra Amag e sindacati per la gestione del personale che deve essere passato dalla fallita Atm alla nuova società che controllata dalla Line Pavia (azienda privata). I nodi da sciogliere sono molti e c'è tempo solo fino a venerdì
ALESSANDRIA - Trasporto locale, tutto rinviato a oggi, giovedì. L'incontro finisce a tarda ora e le bocche sono cucite. Per non creare false attese? Per rispetto di un confronto civile tra le parti? Oppure perché è tutto più complicato rispetto alle entusiastiche dichiarazioni della prima ora? Non si sa. Il gruppo Amag (dall'amministratore delegato Mauro Bressan all'amministratore di Amag Mobilità, Stefano Rossi) schierato di fronte alle organizzazioni sindacali di categoria di Cgil, Cisl e Uil ha iniziato un confronto che è durato dal mattino fino al tardissimo pomeriggio di ieri. A fare da mediatore, Confindustria Alessandria. Nella sede associativa degli industriali di via Legnano è stato un gran via vai, che però non ha portato a nulla. Bressan si trincera dietro a un laconico “è in corso la trattativa”, mentre Alessandro Porta della Uil conferma che oggi la discussione ricomincia perché “non abbiamo ancora trovato un accordo, d'altronde ci siamo visti solo ieri per la prima volta e c'è molto da chiarire”. E in effetti l'acquisizione della fallita Atm da parte della nuova società composta da Amag e Line Pavia non è così semplice come appare. Da un punto di vista industriale c'è un socio privato (i lombardi) che mette i soldi e decide, mentre la parte alessandrina nomina il presidente, che conta per uno. La minoranza (espressione del Comune di Alessandria) non può fare altro che dire la sua unicamente se la società vorrà adottare atti di straordinaria amministrazione. Infatti per l'ordinaria amministrazione le decisioni potranno essere prese a maggioranza. Quella che la Line detiene all'85 per cento. Mano libera dei nuovi proprietari un po' su tutto, soprattutto a distanza di alcuni mesi dall'operazione e dalle elezioni di giugno? Potrebbe accadere. Anche perché prima di trovare un primo equilibrio dovrà passare tempo e gli investimenti previsti, a partire dal ventilato acquisto di nuovi autobus, avverranno sulla base di un piano industriale che non c'è ancora.

E intanto che succede? Che entro venerdì deve essere tutto concluso: accordi sindacali, modalità di gestione dei crediti dei lavoratori (trattamento di fine rapporto, ferie) che rimangono in capo alla fallita Atm e degli esuberi sui cui la nuova società avrà l'ultima parola, passaggio dei dipendenti (circa duecento) alla nuova società che dovranno peraltro anche firmare individualmente la manleva che solleva l'azienda di trasporto da ogni possibile contenzioso. È la stessa procedura seguita per Amag Ambiente in cui due dipendenti dell'Amiu non avevano firmato, dando vita a un contenzioso sindacale che aveva visto contrapposte la Cgil da un lato e la Cisl e la Uil dall'altro. Infine, l'accordo che verrà raggiunto dovrà essere sottoposto all'assemblea dei lavoratori. Quando? O oggi o domani. Magari alla sera perché non c'è il tempo tecnico per indire una convocazione nel normale orario di lavoro. L'affitto di Atm da parte di Amag Mobilità scade il 31 marzo. E non è ipotizzabile, in questo momento, alcun esercizio provvisorio.

Intanto la politica scende in campo con la Lega Nord di Alessandria e con il candidato sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco. “La fallita Atm, oggi, su quali reali risorse può contare per fare fronte ai creditori e ai lavoratori? Il fondo di solidarietà dell'Inps garantirà tutti i dipendenti? In questo momento – si legge su una nota - non vi sono poi precise garanzie del mantenimento di un capillare servizio di trasporto pubblico e il potenziamento del parco mezzi è una 'promessa' della nuova società. Garantire e migliorare il trasporto pubblico è fondamentale e, anche se l'Amministrazione comunale ha deciso di cedere la maggioranza della società, pur conservando una quota di garanzia rispetto alle decisioni di straordinaria amministrazione, deve potere avere un ruolo determinante nelle scelte amministrative e organizzative. L'obiettivo, perciò, risulta particolarmente impegnativo e, forse, anche di non facile realizzazione. L'operazione, poi, potrebbe avere anche conseguenze sull'organizzazione del servizio. L'azienda privata, poi, potrà usufruire solo in parte del trasferimento di risorse pubbliche, quindi per quadrare i conti si potrebbe determinare una ricaduta sulla qualità e sui costi del servizio, oltre che sulla gestione dei parcheggi, ammesso che non vengano svenduti per ragioni di cassa”. Gianfranco Cuttica di Revigliasco quindi puntualizza: “Rita Rossa che, proprio per le sue scelte amministrative, ha la corona di sindaco meno amato d'Italia, ritiene eticamente ed amministrativamente corretto stravolgere l'impostazione del servizio di trasporto pubblico cittadino, passandolo, a fine mandato, ai privati? L'operazione è molto delicata e importante per la città. Alessandria deve tornare a crescere e avere obiettivi a lungo termine e la questione trasporto pubblico e dei parcheggi è un 'pacco' fragile che la prossima amministrazione potrebbe, quindi, dover gestire senza la possibilità di intervenire sulle decisioni. Per noi rimane, comunque, fondamentale la tutela dei dipendenti, del servizio e dei cittadini che non devono caricarsi di altri oneri. Chiederemo, con il capogruppo in Consiglio comunale, Roberto Sarti, che il sindaco Rita Rossa illustri con chiarezza i termini della cessione e, soprattutto, dia prospettive precise e inequivocabili sul futuro del servizio di trasporto pubblico e dei parcheggi in città. Gli alessandrini devono sapere che cosa li aspetta”. 
30/03/2017

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


StrAlessandria 2019
StrAlessandria 2019
'Canapa in Festival' a Borgo Rovereto, le immagini della prima edizione
'Canapa in Festival' a Borgo Rovereto, le immagini della prima edizione
Alessandria-Albissola 3-0, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Albissola 3-0, le foto di Gianluca Ivaldi
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale