Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Valenza

Amv, rientra l’allarme stipendi: “quattordicesima pagata a fine luglio”

Mercoledì mattina incontro chiarificatore tra lavoratori, sindacati e vertici aziendali. L’assessore Maggiora dichiara: “siamo azienda solida, i dipendenti possono stare tranquilli”
 Allarme stipendi rientrato all’Amv di Valenza. Mercoledì mattina, nel corso di un incontro con lavoratori e rappresentanze sindacali, i vertici della “partecipata” del Comune di Valenza che si occupa di raccolta e trasporto rifiuti, spezzamento strade e verde pubblico hanno garantito che ogni “intoppo” è superato, e che i 45 dipendenti possono dormire sonni tranquilli.
“C’è stato forse – dichiara l’assessore Riccardo Maggiora – qualche difetto di comunicazione nei giorni scorsi, del quale mi assumo completamente la responsabilità. Ma Amv srl non è assolutamente un’azienda in difficoltà, o con stipendi a rischio: semplicemente quest’anno il premio di produzione, la cosiddetta quattordicesima, sarà pagata a fine luglio anziché a fine giugno. So che i lavoratori avrebbero preferito diversamente, ma non abbiamo alternative, per questioni di liquidità legate all’incasso di risorse che sono in arrivo, come l’Imu”.
Tutto risolto dunque? Così pare, e lo stesso Maggiora sottolinea: “Amv è un’azienda sana, che da un anno e mezzo a questa parte è stata anche sottoposta ad una significativa razionalizzazione dei costi da un lato, e ottimizzazione degli introiti dall’altro. Si può e si deve ancora migliorare, questo è certo: ma è stato avviato un percorso che darà frutti anche negli anni a venire”.
La privatizzazione del servizio, o comunque l’ingresso di un partner nella compagine societaria, non pare più essere dietro l’angolo. “Secondo la nuova legge regionale – conclude infatti l’assessore – chi come noi non ha ancora avviato il bando di gara, dovrà farlo non più da solo, ma attraverso un “ambito ottimale”, nel nostro caso individuato nelle province di Alessandria e Asti”. Il che significa, in sostanza, che si dovrà aprire un iter complesso, che coinvolgerà la conferenza dei comuni: nel frattempo, realisticamente per almeno un paio d’anni, l’Amv continuerà ad erogare servizi e prestazioni avendo nel Comune di Valenza il proprio “azionista” di riferimento.
28/06/2012

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano