Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Grondona

Una "toccata" per Grondona, così Galanti omaggia lo storico organo

Weekend in musica con la 38esima stagione di concerti sugli organi storici della provincia di Alessandria. Prima appuntamento alla chiesa di Molo Borbera, poi alla chiesa parrocchiale di Grondona. Due concerti con un programma classico... e qualche sorpresa
GRONDONA – Weekend in musica con la 38esima stagione di concerti sugli organi storici della provincia di Alessandria. Stasera, venerdì 28 luglio, alle 21.00, appuntamento alla chiesa di Molo Borbera; domani, sabato 29, alla stessa ora, la rassegna di sposterà alla chiesa parrocchiale di Grondona.

A Molo suonerà il gruppo di ottoni “Quartetto Brachetto”, che ha la particolarità di essere costituito da quattro tromboni, e darà vita a un interessante e divertente programma niente affatto serioso comprendente brani originali ma soprattutto trascrizioni di opere di grandi autori del periodo barocco, quali Vivaldi, Byrd, Gabrieli, Telemann e altri. Il “Quartetto Brachetto” è composto da Marcello Chiarle, Gian Piero Malfatto, Davide Masenga e Cristian Margaria.
All’organo positivo (un pregevole strumento a cassone costruito da Walter Chinaglia di Cermenate, già usato più volte nelle precedenti edizioni della rassegna) Alberto Do accompagnerà l’ensemble e suonerà anche alcuni pezzi per organo solo.
Il concerto è stato organizzato per sensibilizzare il pubblico al restauro dell’antico organo esistente nella chiesa di questo piccolo paese, un “Bianchi” che era una volta collocato nella chiesa dei frati francescani di Novi Ligure.

Sabato 29 luglio nella chiesa parrocchiale di Grondona sarà Antonio Galanti, toscano, conosciuto nella nostra zona perché ormai da molti anni insegna Composizione presso il conservatorio di Alessandria, a tenere un raffinatissimo ed impegnativo concerto sull’organo “Giuliani” del 1837, uno degli strumenti più significativi di tutta la provincia, dove si sono in passato esibiti famosi organisti provenienti da svariati Paesi europei e non, oltre a personalità del calibro di Gustav Leonhardt e di Luigi Ferdinando Tagliavini, scomparso pochi giorni fa, che proprio a Grondona aveva presieduto un convegno di studi organari e tenuto un apprezzatissimo concerto.

Il programma prevede diverse musiche toscane di varia epoca, dal Cinquecento fini ad oggi, e non è un modo di dire perché Galanti per questo prezioso e unico organo ha voluto scrivere una composizione originale, la “Toccata Nona per l’organo di Grondona” che sarà quindi eseguita in prima assoluta all’interno del concerto di sabato. Numerosi i pezzi di raro ascolto che rappresentano una curiosità anche per gli addetti ai lavori: brani di Bernardino Roncaglia, Giovacchino Maglioni, Francesco Bianciardi noto soprattutto come teorico, accanto ai più noti Guami, Puccini, Della Ciaja e Gherardeschi.
28/07/2017

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa