Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

“Riforma! Imperativo presente”. Ai Giovedì Culturali l’attualità di Lutero

Giovedì 6 aprile all'associazione Cultura e Sviluppo i cristiani di fede protestante propongono una riflessione sul messaggio della Rifforma con il professor Paolo Ricca e Dora Bognandi, presidente donne evangeliche italiane
ALESSANDRIA - Il mondo protestante celebra quest’anno il V centenario della Riforma. L’affissione delle 95 tesi da parte del monaco Martin Lutero, professore di teologia presso l’università di Wittenberg (Germania), il 31 ottobre 1517, segna la nascita e lo sviluppo delle chiese protestanti in Europa e nel mondo. Dopo secoli di antagonismo le chiese cristiane coinvolte nel dialogo ecumenico in questo anniversario riconoscono la positiva forza di rinnovamento espressa dalla Riforma, sia in campo religioso sia in campo sociale.

Oggi i cristiani di fede protestante continuano a considerare attuale il messaggio della Riforma e, ospiti dell’Associazione Cultura e Sviluppo, che co-organizza l’iniziativa nell’ambito dei Giovedì culturali, propongono una riflessione sul tema da parte di due oratori di grande competenza. Giovedì 6 aprile alle 19 (con pausa buffet alle 20,30 e termine alle 22,30) per la conferenza dal titolo Riforma! Imperativo presente. L’attualità di Lutero per una chiesa in cammino saranno ospiti nella sede di piazza De André il professor Paolo Ricca, pastore valdese e teologo, e Dora Bognandi, presidente donne evangeliche italiane. Il tema sviluppato dal professor Ricca sarà “Lutero oggi, che cosa riformerebbe?”. L’intervento di Dora Bognandi proporrà una riflessione dal titolo “Una prospettiva femminile sulla testimonianza cristiana in una società che cambia”, sulla base della valorizzazione delle donne nella vita delle chiese protestanti. La serata sarà arricchita dall’esecuzione di inni della Riforma del mezzosoprano Bianca Sconfienza, a testimoniare l’impulso che la Riforma dette al canto comunitario cristiano.

 

 

6/04/2017

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Sentiero 413: sul Monte Pracaban partendo dalle Capanne di Marcarolo
Sentiero 413: sul Monte Pracaban partendo dalle Capanne di Marcarolo
Sentiero 403: sul Monte Tobbio partendo da Voltaggio
Sentiero 403: sul Monte Tobbio partendo da Voltaggio
Sentiero 273: da Grondona a Persi attraversando la valle Spinti
Sentiero 273: da Grondona a Persi attraversando la valle Spinti
Sentiero 260: da Pertuso a Roccaforte attraversando la val Borbera
Sentiero 260: da Pertuso a Roccaforte attraversando la val Borbera
Salernitana-Alessandria, il dopo partita
Salernitana-Alessandria, il dopo partita
Sentiero 245: sul Monte Antola partendo dalla val Borbera
Sentiero 245: sul Monte Antola partendo dalla val Borbera
Sicurezza, immigrazione e disabilità: intervista all'assessore Alessandro Rolando
Sicurezza, immigrazione e disabilità: intervista all'assessore Alessandro Rolando
Piazze affollate per gli eventi dell'estate alessandrina
Piazze affollate per gli eventi dell'estate alessandrina
Monica Massone, il teatro e lo spettacolo Solo una vita
Monica Massone, il teatro e lo spettacolo Solo una vita
Riccardo Bellini e Benedetta Pallavidino, vincitori del premio Ferrero 2015, parlano della nuova edizione
Riccardo Bellini e Benedetta Pallavidino, vincitori del premio Ferrero 2015, parlano della nuova edizione