Castellania

Piccolo, furbo e tenace: a Castellania la storia del portento Galetti

La residenza Il Borgo di Castellania ospiterÓ il secondo appuntamento degli incontri cicloletterari de La Mitica 2018: gli autori Paolo Migliavacca, Lorenzo Papetti e Adelelmo Portioli presenteranno il loro "Galetti un portento", il volume sul ciclista soprannominato lo scoiattolo dei Navigli
CASTELLANIA - Domenica 28 gennaio alle ore 17.00 presso la residenza Il Borgo di Castellania secondo appuntamento con gli incontri cicloletterari de La Mitica 2018. Introdotti e moderati dal giornalista Sergio Meda, gli autori Paolo Migliavacca, Lorenzo Papetti e Adelelmo Portioli presenteranno il loro libro “Galetti un portento” e, insieme a Sport&Passione Editore, proietteranno il pubblico agli albori del ciclismo dei primi del ‘900 quando le strade erano totalmente coperte di polvere e i ciclisti erano letteralmente dei supereroi.

Il nome Carlo Galetti non risulterà sconosciuto agli appassionati di ciclismo e ai curiosi di sport. Nato a Corsico nel 1882, Galetti rimbalza sulle cronache nazionali dopo il Giro d’Italia, cui partecipò otto volte, portando a conclusione la gara quattro volte con risultati importanti.

Soprannominato lo “scoiattolo dei Navigli”, vinse per due volte il Giro di Sicilia, per tre volte la Milano-Roma e partecipò tre volte al Tour de France senza mai concluderlo. Nel 1910 e 1911 vinse la classifica finale. Nel 1912 il Giro si disputò a squadre e Galetti vi partecipò con la Atala, insieme a Ganna, Eberardo Pavesi e Giovanni Micheletto. Nonostante il ritiro di Ganna, l’Atala vinse il Giro e Galetti fu anche il primo nella classifica a tempi, senza però valore ufficiale. Dopo il ritiro decise di abbandonare il mondo del ciclismo e dedicarsi all’attività di tipografo, fondando la Arti Grafiche Galetti a Milano.

Al termine dell’incontro, in collaborazione con le Cantine Volpi, di Tortona, verrà offerto a tutti i presenti un aperitivo con degustazione vini del territorio dei Colli di Coppi.
27/01/2018
Lucia Camussi - l.camussi@ilnovese.info