Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Tagliolo Monferrato

Matra: sabato sera il saggio conclusivo

La scuola di musica Matra organizza per la serata di sabato un evento finale. E' previsto un ampio repertorio su cui si esibiranno i ragazzi, dai classici della musica italiana ai grandi successi delle hit internazionali.

TAGLIOLO MONFERRATO - Il nome, non propriamente comune, indica in realtà l'unità di misura di un gruppo di movimenti ritmici della musica indiana (fala). E, non a caso, la scuola di musica Matra proprorrà - nella serata di sabato - un vasto repertorio, dalla musica italiana ("Il tempo di morire" di Battisti o "Alice" di De Gregori), fino al rock (Red Hot Chili Pepper e degli Skunk Anansie), per poi svariare sul metal (Evanescence) e pop (su tutti Lady Gaga e Rihanna). I gruppi sono composti dagli allievi dei corsi e mettono insieme musicisti di tutte le età, dagli 8 ai 60 anni, con l'unico intento di emozionarsi e saper emozionare attraverso un linguaggio universale come la musica.

"Matra” nasce nel 1999 a Ovada nelle aule della civica scuola di musica Rebora con un corso di batteria e da lì è cresciuta - insieme al numero degli allievi - tra corsi storici e innovativi. Il trasferimento presso i locali della Soms ovadese contribuisce ad agevolare lo svolgimento delle attività, anche se si tratta solo di una tappa intermedia. Si trasferisce presso la s.o.m.s. di ovada: qui trova il suo sviluppo maggiore e la piena fiducia dei giovani. La necessità di poter usufruire di uno studio di registrazione per l’insegnamento del linguaggio del computer nella musica porta l'associazione a Tagliolo Monferrato, in via Roma, dove - sabato sera, a partire dalle ore 20.30, nella vicina piazza Bruzzone - si esibiranno gli allievi dei vari corsi. Dal 2002 la scuola usufruisce del patrocinio della Provincia di Alessandria, ottenuto grazie all’interessamento dell’assessore alla cultura, professor Adriano icardi. “Matra - fanno sapere dalla scuola - ringrazia tutti coloro che hanno creduto in questa nuova realtà e l’hanno sostenuta in tutti i modi possibili. In particolar modo il Comune di Tagliolo per l’ospitalità e la libertà di fare”

29/06/2017

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi