Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Merana

La festa per il patrono San Fermo

Domenica 4 agosto iniziano i festeggiamenti. Tra gli appuntamenti la mostra fotografica di Max Carcione e il mercatino di cose antiche
MERANA – Iniziano domenica 4 agosto i festeggiamenti per il patrono San Fermo edizione 2013 alla chiesetta di San Fermo sull’omonimo colle accatto alla torre medievale, dove alle 10 il vescovo Pier Giorgio Micchiardi con padre Piero Opreni celebrerà la Santa Messa. Dopo la messa il tradizionale rinfresco per tutti gli ospiti, organizzato da pro loco e amministrazione comunale. Nella serata dalle 19 nel salone della pro loco si cena con i favolosi “ravioli al plin di Merana” fatti a mano, “tajarin” grigliate di carne, rane e totani fritti, e dolci tipici. Sulla pista da ballo, si danza con l’orchestra I Saturni e si esibirà la scuola di ballo Charlie Brown di Cassine, nel palazzo comunale apertura della mostra Metafotografie di Max Carcione.

Giovedì 8 agosto alle 17,30 aperitivo nel palazzo comunale: si inizia con l’aperitivo d’inaugurazione della mostra Metafotografie con la presenza dell’artista Max Carcione, presentato dal pittore cairese Bruno Barbero. Alle 19 si cena alla pro loco e si danza con gli Scacciapensieri folk; alle 23 spettacolo pirotecnico con i Fuochi di San Fermo e distribuzione dolci casalinghi. Domenica 11 agosto dalle 9 La soffitta in piazza, quarta edizione del mercatino di cose vecchie e antiche, organizzato da Lino Grassi. Le vie del paese sino al piazzale della pro loco si animeranno con le bancarelle degli hobbisti, artigiani e tante curiosità. Sarà possibile degustare la farinata cucinata al momento da La Belecauda di Fontanile (farina di ceci senza glutine) e pranzare alla pro loco accompagnati dall’intrattenimento musicale di Agostino Poggio e i Brav’om, nel pomeriggio anguria fresca per tutti. Nel palazzo comunale Gianna Moggio esporrà attrezzi legati alla vinificazione di un tempo dal titolo Ra canua e si concluderà la mostra Metafotografie di Max Carcione.

Uno spazio speciale tra le bancarelle sarà per i bambini che utilizzeranno parte del ricavato per acquistare mattoni da donare alla Missione dove opera Suor Silvana Lanteri a Buyengero in Burundi per completare la costruzione del nuovo Centro Sanitario con un settore di Oftalmologia per la cura delle malattie tropicali degli occhi. Tanti ragazzi non riescono a studiare per problemi di vista. In questo centro verranno a prestare servizio Medici Oculisti Italiani. Nei giorni di festa sarà visitabile la torre di Merana.

La mostra realizzata dall’amministrazione comunale di Merana a cura di Bruno Barbero dal 4 all’11 agosto presenta diverse opere del foto poeta Max Carcione (Carcassonne) che nel febbraio 2009, conclusa l’attività professionale come operatore culturale (prima presso il Servizio Cultura della Provincia e poi presso l’Isral-Istituto per la Resistenza di Alessandria), diventa fotoartista indipendente con numerose mostre di successo. La mostra sarà visitabile dalle 9 alle 13 nei giorni feriali e nelle serate di San Fermo con possibilità di cenare alla pro loco, domenica 4 agosto e 8 agosto dalle 16 alle 23.Domenica 11 agosto in occasione del mercatino Soffitta in piazza la mostra sarà visitabile dalle 9 alle 20.
2/08/2013

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali