Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Appuntamenti

'Io parto per la Merica' per non dimenticare gli alessandrini nel mondo

Sabato sera, Borghetto ospiterà lo spettacolo-lezione promosso dalla Provincia di Alessandria per non dimenticare il popolo di alessandrini che emigrarono nel secolo scorso. Lo spettacolo inizierà alle 21.15
BORGHETTO BORBERA - Il fenomeno dell’emigrazione rappresenta un capitolo centrale nella storia dell’Italia post-unitaria, un imponente movimento di donne e di uomini che da tutte le regioni della nostra Nazione emigrarono verso l’Europa o le più lontane mete al di là degli oceani, in cerca di lavoro e di nuove possibilità di vita per sé e per le proprie famiglie.

Anche la Provincia di Alessandria fu investita prepotentemente dal fenomeno migratorio: tra Ottocento e primi decenni del Novecento, presero la strada dell’estero quasi 300.000 gli alessandrini.
Un fenomeno antico dunque, che continua però a riverberarsi sulla contemporaneità. Sono infatti più di 18.000 gli alessandrini iscritti all’Aire, il Registro degli Italiani residenti all’estero: sono l’ultimo nucleo dei 300.000 alessandrini emigrati o i loro discendenti, che mantengono intensi rapporti con la loro terra d’origine Agli alessandrini che furono costretti ad emigrare, e ai lori discendenti, la Provincia di Alessandria ha dedicato una lezione spettacolo che ripercorre la storia dell’emigrazione provinciale e intende proporre un messaggio preciso: quella storia non va dimenticata, e ci aiuta anche a capire e a confrontarci con il fenomeno contemporaneo dell’immigrazione extracomunitaria.

Io parto per la Merica,
già proposto in diversi Comuni della Provincia, verrà allestito a Borghetto Borbera domani, sabato 1 giugno alle ore 21,15, presso il Centro Fieristico di Piazza degli Alpini 3. La lezione-spettacolo, costruita su un’alternanza di testimonianze, musiche, immagini e filmati, ricostruisce la vicenda storica dell’emigrazione alessandrina utilizzando come filo conduttore i racconti diretti dei protagonisti di quel grande esodo. E’ Interpretata per la parte musicale da Stefano Valla, piffero e voce, e Daniele Scurati, fisarmonica e voce, duo assai noto a livello europeo per il lavoro di ricerca e di riproposizione in ambito etnomusicale; li affiancheranno, per la parte narrativa, Roberto Botta, Claudio Gnoli e Lidia Negro. L’incontro sarà anche l’occasione per presentare al pubblico il nuovo volume edito dall’Associazione Culturale “Musa” e dedicato all’emigrazione: Lassù in montagna non si poteva stare, di Paolo Ferrari, che sarà presente alla serata. Dal pomeriggio, sempre presso il Centro Fieristico, sarà possibile visitare la mostra dedicata all’emigrazione alessandrina curata dalla Provincia di Alessandria e da “Musa”.

L’iniziativa è promossa dalla Provincia di Alessandria (Assessorato alle Politiche Sociali), dalla Regione Piemonte, dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, dal Comune di Borghetto Borbera, dalla Pro Loco e dall’Associaizone Culturale “Musa”. “La Provincia di Alessandria è da anni estremamente attenta ai problemi dei nostri connazionali residenti all’estero e ai temi dell’emigrazione – ha dichiarato l’Assessore alle Politiche Sociali della Provincia di Alessandria Carlo Massa - Basterà ricordare che nel 2007 la Provincia di Alessandria ha ospitato l’incontro periodico dell’Associazione dei Piemontesi nel Mondo, cui hanno partecipato i rappresentanti delle 130 Sezioni dell’Associazione sparse per il mondo. Da quell’occasione sono scaturite numerose iniziative, ed è stato possibile rafforzare il tessuto di rapporti economici e commerciali con molte Nazioni europee ed extraeuropee, reso possibile proprio dalla collaborazione con le Sezioni dell’Associazione Piemontesi nel Mondo. Con questo lavoro vogliamo rendere omaggio a tutti i nostri connazionali che hanno dovuto intraprendere la via dell’emigrazione, per ricordarne i sacrifici e la forza di volontà. Ma questo spettacolo ha anche un altro valore: esso è infatti un invito a non dimenticare mai di essere stati, sino a pochi anni fa, un popolo di emigranti”.
31/05/2013

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani