Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Inchiostro Festival a Radio Deejay

Due dei fondatori presentano, nel programma di Linus e Nicola Savino, l'edizione 2014 fra concorso giovani e 40 artisti ospiti. Primo appuntamento Off sabato 3 maggio con le Invasioni Digitali
ALESSANDRIA - È bastata una sola edizione di Inchiostro Festival per farsi notare da riviste d'arte nazionali, come Inside Art, e dal programma più ascoltato e visto nel panorama radio nazionale, Deejay Chiama Italia. Due dei co-fondatori del festival, Giancarlo Sansone e Andrea Musso, sono stati ospiti il 18 aprile scorso negli studi milanesi di questa radio che, ormai, è sempre più televisione e web. Un luogo perfetto per invitare i giovani italiani a mettersi alla prova con il concorso giovani, aspiranti artisti (illustratori o fumettisti non professionisti fra i 16 e i 25 anni) possono inviare un'opera in bianco e nero e iscriverla gratuitamente seguendo le regole del bando sul sito www.inchiostrofestival.com.

La connessione fra radio e le moderne forme d'arte pop, come l'illustrazione e il fumetto, è immediata e lo si capisce infatti dalle parole di Linus che ricorda la sua prima passione, il disegno. Proprio mentre disegnava il giovane Linus ascoltava la radio, come fanno moltissimi illustratori che lavorano da soli ma, in lui, prese il sopravvento questa seconda passione fra musica e radiofonia. Non a caso il festival, che Giancarlo e Andrea raccontano brevemente in onda, mescola musica dal vivo e dj set con le arti visive di illustratori, fumettisti, calligrafi e stampatori d'arte. Fra le chiacchiere sulle attività professionali degli ospiti, in un caso la musica e nell'altro l'illustrazione per editoria a pubblicità, arrivano due sorprese: un ritratto fatto in diretta da Andrea Musso, a penna sul blocco da schizzi, che lascia increduli i due conduttori "modelli", e una stampa a tiratura limitata del profilo di un ciclista, illustrato da Riccardo Guasco, che Linus ha ricevuto con gioia dichiarando "Questo so già dove metterlo!".

La passione per le arti visive non è mai sopita, anche se nasce in gioventù, così arriva un simpatico invito per Linus, una "deroga speciale" per partecipare al concorso giovani. Il disegno "live", e la possibilità di portarsi a casa un originale o una stampa a tiratura limitata appena digitalizzata, sono una delle caratteristiche peculiari di questo festival che esalta le manualità artistiche mostrandole dal vivo. Questo, e la partecipazione ai workshop gratuiti tenuti nei due giorni dai quaranta artisti ospiti, permettono al pubblico di mettersi alla prova e vivere l'arte fino a sera, con performance, proiezioni, contaminazioni e speciali esibizioni fra musica e arte.

La sintonia fra questo Festival, appena nato ma già così ricco e in sintonia con i giovani, è anche quella per valorizzare l'Arte in generale e avvicinare i ragazzi che, purtroppo, in futuro ne saranno "orfani" in seguito alle riforme scolastiche. Per questo il primo appuntamento Off, aspettando Inchiostro Festival, permetterà di riaprire le Sale d'Arte di Alessandria e renderle visitabili gratuitamente per un giorno. Non solo riaprire un museo ma viverlo in modo personale, meno "polveroso", più vicino alla sensibilità dei ragazzi di questo millennio dove fotografia digitale, condivisione e comunicazione con i social network sono un modo con cui si veicolano anche le emozioni. Tutto questo ha il nome, quello dell'art-mob nazionale Invasioni Digitali, che ha 10.000 fan e si svolgerà in quasi 400 luoghi in tutta Italia. Beni artistici, musei, palazzi o scavi archeologici che vengono finalmente svelati o rivisti con sguardi nuovi e gioiosi.

E' sufficiente cercare su Twitter, Facebook e Instagram, usando l'hashtag ufficiale #InvasioniDigitali, per rendersi conto del mare d'arte che già adesso invade i social network. Un momento importante che vuole sottolineare l'assurda situazione in cui solo l'11% dei nostri beni artistici sono stati fotografati (fonte: invasionidigitali.it), e quindi, possono essere conosciuti, visti e resi vivi. L'arte solo conservata, e troppo spesso nemmeno così bene (vista la situazione simbolo di Pompei), fatica molto nelle piccole città per essere pubblicizzata e valorizzata. Per questo sono invitati a partecipare tutti i cittadini che possiedono un semplice smartphone o tablet, in special modo i ragazzi che frequentano liceo e univesità, così da dare una scossa all'immagine grigia della nostra città che sarà colorata e mostrerà finalmente il suo meglio.

Un percorso, quello organizzato in collaborazione con il Lab121, che partirà dal Chiostro di Santa Maria di Castello (ore 15,15) per toccare la sede del Fai Giovani in via Guasco, Palatium Vetus e il mosaico di Saverini in piazza della Libertà, il Duomo e poi finalmente le Sale d'Arte (ore 16,30) in via Machiavelli 13. A guidare e raccontare in modo differente l'arte che abbiamo in città, e non vediamo mai, saranno alcuni giovani artisti di Inchiostro Festival fra cui Alice Lenaz, persone che amano l'arte del passato e sanno renderla viva e attuale non solo raccontandola, ma anche reinterpretandola nel proprio lavoro. Per festeggiare, a fine tour, si terrà un brindisi in Galleria Guerci, in collaborazione con la Pasticceria Bonadeo e Vallenostra, per chiudere in bellezza un pomeriggio d'arte con un live painting, realizzato sempre dagli artisti del Festival, con l'aggiunta della partecipazione di Paola Cannatella (fumettista siciliana) e altri artisti a sorpresa per una jam session a pennelli. Un evento vitale che vuole rappresentare la città di Alessandria in modo diverso sul panorama nazionale, vuole valorizzarne gli aspetti turistici e artistici al pari delle peculiarità del palato che il Monferrato sa offrire. Tutto questo sarà filmato dalle telecamere di Stan Wood Studio, per essere poi reso disponibile sul canale video del Festival, e farà parte del video nazionale che racconterà le invasioni digitali del 2014. Per partecipare gratuitamente a questo appuntamento "Inchiostro Off" basta iscriversi all'evento Facebook, registrandosi poi con il biglietto elettronico su Eventbrite.

“L'invito ai ragazzi e alle ragazze di Alessandria non è solo per la giornata o per il concorso giovani - spiegano gli organizzatori - vogliamo che siano parte del festival e offriamo loro l'occasione di partecipare, e collaborare attivamente, per affiancare gli artisti come volontari di Inchiostro Festival. Sul sito sono aperte le candidature, nella sezione contatti, per potersi proporre valorizzando le capacità di ogni volontario per l'organizzazione, il supporto con i social network, la fotografia, la conoscenza delle lingue straniere e ogni altro aspetto necessario per far funzionare al meglio un festival sempre più complesso e impegnativo. Non a caso quest'anno avremo ben 12 ospiti stranieri fra Spagna, Francia, Inghilterra, Argentina, Cile e Giappone”.

Per essere informati sulla mostra "en plain air", e tutti gli appuntamenti Off di Inchiostro Festival che caratterizzeranno il mese di maggio ad Alessandria, basta diventare fan della pagina su Facebook ed essere così aggiornati sugli eventi del sito www.inchiostrofestival.com
30/04/2014

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


StrAlessandria 2019
StrAlessandria 2019
'Canapa in Festival' a Borgo Rovereto, le immagini della prima edizione
'Canapa in Festival' a Borgo Rovereto, le immagini della prima edizione
Alessandria-Albissola 3-0, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Albissola 3-0, le foto di Gianluca Ivaldi
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale